Bando variante Cimina Via Francigena, termine prorogato al 15 settembre

Il progetto riguarda i Comuni di Caprarola, Ronciglione e Carbognano ed è rivolto agli studenti di architettura, ingegneria e design

Prorogato al 15 settembre 2017 il termine per l’iscrizione al bando regionale per la “Valorizzazione e promozione turistica dei borghi del Lazio da parte dei Comuni” (DGR n. 771 del 14 dicembre 2016) attraverso cui è finanziato il progetto “I Territori della Variante Cimina della Via Francigena”. Beneficiari i Comuni di Caprarola (capofila), Ronciglione e Carbognano. La data di consegna degli elaborati resta inalterata al 21 settembre.

Il concorso di idee è riservato agli studenti universitari di architettura, ingegneria e scuole di design, sia pubbliche sia private, e a tutti i giovani professionisti, architetti e ingegneri dell’Unione Europea di età inferiore ad anni 35 alla data di scadenza del bando.

Oggetto del bando è la progettazione di due elementi di arredo esterno – un totem informativo segnaletico e multiuso e un distributore di bottigliette d’acqua a tipologia libera – le cui fattezze siano integrate tra loro e con il contesto ed essere evocative dei luoghi. I materiali utilizzati devono essere duraturi e ben inseriti cromaticamente in un contesto ambientale e paesaggistico di grande valore. Particolare risalto viene dato alla capacità di saper integrare elementi hi-tech con la tradizione artigiana. Ciascuno di questi elementi sarà posizionato nel territorio dei comuni coinvolti nel progetto finanziato, lungo il percorso della Variante Cimina della Via Francigena. L’obiettivo è quello di caratterizzare il percorso e assicurare ai camminatori una maggiore fruibilità del territorio, anche dal punto di vista dell’approvvigionamento idrico, problematica più volte sollevata degli escursionisti e punto debole della Variante Cimina della Via Francigena che fa sì che a questo tratto ne vengano preferiti altri più attrezzati. La partecipazione è ammessa sia in forma singola sia in forma di raggruppamento.

Le domande di partecipazione dovranno essere spedite al coordinatore del progetto, l’associazione culturale Variante Cimina della via Francigena, all’indirizzo info@varianteciminadellafrancigena.it entro e non oltre il 15 settembre 2017, mentre gli elaborati grafici e documenti di progetto dovranno pervenire al medesimo indirizzo, entro il 21 settembre 2017. Allo stesso indirizzo si può richiedere copia del concorso di idee e tutte le altre informazioni. Una giuria composta da autorevoli esponenti del design, dell’architettura e dell’ingegneria e da rappresentante delle istituzioni coinvolte, selezionerà il progetto vincitore a cui verrà assegnato un premio in denaro di euro 700 lordi.

La scelta di bandire un concorso di idee nasce dall’esigenza di coinvolgere e valorizzare l’attività di studenti e giovani talenti nel campo del design, dell’architettura e dell’ingegneria e di stimolare, al contempo, le imprese operanti nel campo dell’arredo urbano nella produzione di prodotti innovativi e caratterizzati da requisisti di sostenibilità ambientale. Per rafforzare il coinvolgimento dei territori, a conclusione del concorso, i Comuni promotori realizzeranno una mostra di tutti i lavori proposti che consentirà anche alla cittadinanza di conoscerli e di visionarli.

You must be logged in to post a comment Login