Sindaci contro la geotermia: il pieno sostegno della Rete Nogesi

Lasciare soli i sindaci a difendere il territorio e non ascoltare i cittadini ed i comitati non potrà che fare danni alla democrazia, in Toscana come nel resto del Paese

Sindaci contro la geotermia: il pieno sostegno della Rete Nogesi

Entro il 31 agosto i comuni toscani individuati come “geotermici” dalla Regione Toscana dovranno definire, nell’ambito del proprio territorio, le “aree non idonee” per l’installazione di impianti di produzione di energia geotermica.” L’obiettivo delle ANI infatti non è quello di vincolare il territorio, bensì di introdurre elementi di semplificazione procedurale”, richiama l’assessore Fratoni, mostrando – […]

Altre centrali geotermiche sull’Alfina? No grazie!

Non bastava la previsione delle due centrali geotermiche di Castel Giorgio e di Torre Alfina (ancora al palo per l’opposizione generalizzata), la Regione Umbria in data 14.06.2017 ha autorizzato-per la durata di 4 anni, prorogabile per non oltre un biennio- due permessi di ricerca geotermici denominati rispettivamente “Montalfina” nei comuni di Orvieto e Castel Giorgio e “Monte Rubiaglio” nei comuni di Orvieto, Castel Giorgio, Castel Viscardo e Allerona a favore della società ToscoGeo srl, con la contitolarità della Società Graziella Green Power

Altre centrali geotermiche sull’Alfina? No grazie!

Ne dà notizia ufficiale il BUR n.26 del 28.06.2017. Tali autorizzazioni sono state rilasciate – nonostante il parere negativo dei 4 sindaci dei territori coinvolti – dall’ing. Angelo Viterbo dirigente dell’area preposta, dopo la esclusione della valutazione ambientale (VIA). Nel maggio 2017 lo stesso trasmetteva informativa alla Giunta Regionale sullo stato del procedimento di rilascio […]

Latera, mai più un impianto geotermico in questo territorio!

Ieri, domenica 30 luglio, in una caldissima giornata di luglio, si è svolta a Latera la manifestazione “ERRARE È UMANO - Passeggiata contro il perseverare del pericolo geotermico”. Il corteo, partito dal centro del paese era costituito da oltre 200 persone di tutte le età, di diversa estrazione politica e sociale, unite dall’interesse comune di tutelare i propri territori dalle speculazioni geotermiche

Latera, mai più un impianto geotermico in questo territorio!

I partecipanti hanno avuto la possibilità di visitare i luoghi dove sorge ancora la vecchia centrale ENEL, costruita circa un ventennio fa nelle campagne di Latera e mai smantellata, dove sono ancora evidenti le rovine delle serre costruite con l’illusione di ottenere energia a basso costo che contrastano con le bellezze di un area con […]

Geotermia a Latera: quando gli incentivi aumentano l’effetto serra

Gli incentivi nel settore energetico sono motivati in primo luogo dall’urgenza di ridurre le emissioni di gas ad effetto serra e di evitare un surriscaldamento catastrofico dell’atmosfera

Geotermia a Latera: quando gli incentivi aumentano l’effetto serra

Sono incentivate le energie “rinnovabili” – termine impreciso che sottintende e include due aspetti della sostenibilità ambientale: quello di fonti rinnovabili di energia (non esauribili nella scala dei tempi geologici) e quello di fonti “pulite” (sfruttabili senza emissione di sostanze inquinanti e/o dannose per gli ecosistemi, p. e. gas ad effetto serra). Tradizionalmente, “rinnovabili” sono […]

Latera: SI allo sviluppo sostenibile, NO al rischio geotermico

Difendiamo la natura dall'ipocrisia dell'energia "green" delle centrali geotermiche: cerchiamo di esserci tutti, questa domenica 30 luglio a Latera (VT)

Latera: SI allo sviluppo sostenibile, NO al rischio geotermico

Domenica 30 luglio (ore 9:00) persone di ogni provenienza e credo politico, i comitati di varie regioni del centro Italia e politici locali e parlamentari, si troveranno a Latera per un evento denominato “Errare è umano. Passeggiata contro il perseverare del pericolo geotermico”. Promotore dell’evento il neonato Comitato per la tutela delle salute e dell’ambiente […]

“Errare è umano”: passeggiata a Latera contro il pericolo geotermico

Domenica 30 luglio 2017 (ore 9) persone di ogni provenienza e credo politico, i comitati di varie regioni del centro Italia, e politici locali e parlamentari, si troveranno a Latera per un evento denominato "Errare è umano. Passeggiata contro il perseverare del pericolo geotermico"

“Errare è umano”: passeggiata a Latera contro il pericolo geotermico

Promotore dell’evento il neonato Comitato per la tutela delle salute e dell’ambiente di Latera, assieme al Comitato Farnese, ambiente salute e territorio e a MaremmAttiva; col supporto di Rete Nazionale NOGESI. La giornata di sensibilizzazione parte al mattino, con una passeggiata fino alla vecchia centrale geotermoelettrica, accompagnata da musica itinerante. Seguiranno le testimonianze di chi […]

Centrale geotermica a Latera, l’Enel ci riprova senza vergogna!

Dopo il disastro del 2000 Enel ci riprova, ma la Regione Lazio parte col piede sbagliato, poi si corregge, e le osservazioni vanno in scadenza il 12 settembre!

Centrale geotermica a Latera, l’Enel ci riprova senza vergogna!

Senza vergogna e con arroganza l’Enel, fuggita da Latera nel 2000 lasciando sul campo rovine e danni, ci riprova. Il Comitato per la tutela della salute e dell’ambiente di Latera e la Rete Nazionale NOGESI chiedono alla Regione di annullare la procedura di VIA per violazione delle norme che la regolano, la Regione Lazio rimedia […]

Contro la geotermia nasce il Comitato a difesa dei monti Cimini

Nasce il comitato Caprarola-Carbognano per la difesa del territorio, dell'ambiente e della salute

Contro la geotermia nasce il Comitato a difesa dei monti Cimini

Il comitato, formatosi nei giorni scorsi e di cui è presidente Pietro Narduzzi, ha l’obiettivo di contrastare la costruzione di pozzi geotermici a scopi esplorativi nel territorio di Caprarola e Carbognano, informando capillarmente la popolazione in relazione al progetto geotermico “in fase di studio” alla Regione Lazio dove si è già svolta nei mesi scorsi […]

Nasce il “Coordinamento sindaci dell’Alta Tuscia contrari alla geotermia”

All’interno del comune di Latera, dieci sindaci si sono riuniti ed hanno istituito un tavolo di lavoro permanente di opposizione ai progetti geotermici a media ed alta entalpia che interessano il viterbese

Nasce il “Coordinamento sindaci dell’Alta Tuscia contrari alla geotermia”

La riunione segue alle numerose delibere di Giunta e di Consiglio delle amministrazioni dei mesi precedenti, ai pareri di contrarietà emersi in tali occasioni, nonché a quanto proposto dagli stessi primi cittadini nell’assemblea pubblica tenutasi ad Ischia di Castro lo scorso 19 giugno. Presenti in sala, oltre al sindaco ospitante Francesco Di Biagi, i pariruolo […]

Geotermia, la Regione Toscana prova a fare il “pacco” ai sindaci

L’assessora all’ambiente Fratoni convoca i sindaci “geotermici” per fargli inghiottire l’amaro calice: impianti dappertutto e nessuna voce in capitolo per i territori

Geotermia, la Regione Toscana prova a fare il “pacco” ai sindaci

Nell’incontro del 19 giugno u.s. la Regione, per bocca dell’assessora Fratoni, rende esplicito quanto si temeva dopo la pubblicazione delle Linee Guida delle ANI (aree non idonee) per la geotermia: i Sindaci non potranno escludere il loro comune dall’assalto geotermico, neanche se tale posizione fosse giustificata da vincoli, progetti o altra destinazione che si vuole […]

Incontro a Ischia di Castro: “No alla speculazione geotermica”

Due onorevoli, altrettanti consiglieri regionali, più di venti sindaci, una decina tra comitati e associazioni, oltre duecento persone a fare da pubblico. Questi i numeri dell’assemblea aperta promossa dal comitato “Farnese – Ambiente, salute e territorio”, svoltasi ad Ischia di Castro lo scorso lunedì pomeriggio nel salone dell’auditorium comunale

Incontro a Ischia di Castro: “No alla speculazione geotermica”

Tema del giorno: “No alla geotermia”. Argomento ampiamente sviscerato in apertura dai rappresentanti del gruppo di lavoro farnesano. E proprio sulla geotermia a media-alta entalpia (quella cioè destinata alla produzione di energia elettrica) si è concentrato l’intero dibattito della tavola rotonda. “La Tuscia è sotto assedio – ha ricordato il Comitato – solamente nel raggio […]

Geotermia Toscana, interviene la rete Nogesi: tutto da rifare!

La Rete NoGESI contesta le “Linee guida delle ANI (Aree Non Idonee alla Geotermia)”: in ritardo e carenti, non è questa la strada per risolvere il problema

Geotermia Toscana, interviene la rete Nogesi: tutto da rifare!

Si può condensare il giudizio della Rete NoGESI sulle Linee guida delle ANI (Aree Non Idonee alla Geotermia), approvate con la Delibera di Giunta regionale Toscana n. 516 il 15 maggio scorso, parafrasando un “toscanaccio” come Bartali: «L’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare!». Recepire le disposizioni del DM Mise del 10/9/2010 con 7 anni […]

Geotermia Toscana, contraddizioni e limiti di un Pd allo sbando

Una apparente confusione nel partito di governo mostra luci ed ombre con fatti e dichiarazioni in continua contraddizione. C’è un problema elezioni?

Geotermia Toscana, contraddizioni e limiti di un Pd allo sbando

Negli ultimi tempi assistiamo sul tema della geotermia, sorpresi ma non troppo, al rincorrersi di avvenimenti e dichiarazioni di amministratori locali del PD che non sembrano appartenere allo stesso partito, con posizioni talvolta opposte tra loro ed anche in contraddizione con posizioni assunte in precedenza. Dai sindaci dell’area tradizionale geotermica (Larderello/Pomarance) arrivano grida di guerra […]

Nel Lazio si moltiplicano i progetti geotermici

La geotermia è annoverata tra le energie rinnovabili, ma non è una forma di energia sostenibile, in quanto presenta numerose criticità per l’ambiente e per la vita della popolazione

Nel Lazio si moltiplicano i progetti geotermici

La direttiva europea 2009/28 CE, però, non distingue tra energie sostenibili e non sostenibili, mentre in realtà esistono grandi differenze tra le une e le altre. Infatti per uso domestico, cioè piccoli impianti che non richiedono scavi a grandi profondità, lo sfruttamento della geotermia è conclamato dalla comunità scientifica, come sostenibile. Ciò che non è […]

Castel Giorgio, ad un anno dal terremoto ancora la minaccia della geotermia

Il terremoto del 30 maggio dello scorso anno ha lasciato tracce a Castel Giorgio e Torre Alfina. Oltre agli immobili seriamente lesionati e a settimane passate a dormire fuori, anche una grande e diffusa paura, accompagnata da seri problemi psicologici per mesi, ancora fino ad oggi

Castel Giorgio, ad un anno dal terremoto ancora la minaccia della geotermia

Le scene del grande terremoto di agosto, ottobre e gennaio tra Umbria, Marche e Lazio, hanno poi ancora di più accresciuto nella gente i timori connessi alla nota delicatezza sismica dei nostri territori. Ma le paure per il futuro sono seriamente aggravate dalla minaccia rappresentata dall’ impianto geotermico. Il terremoto di Castel Giorgio, di magnitudo […]