Mercurio e centrali geotermiche: quando la toppa è peggio del buco

A seguito dei recenti convegni, dopo quello di Orvieto, che la Rete Nazionale NOGESI ha organizzato ad Abbadia S. Salvatore e ad Acquapendente in merito all'inquinamento da mercurio del fiume Paglia, l'Enel il 19 aprile u.s. con un comunicato (vedi sotto) si è evidentemente sentita in dovere di rispondere (ad "alcuni soggetti"). Ma la toppa, come spesso accade, è peggio del buco, come di seguito illustriamo

Mercurio e centrali geotermiche: quando la toppa è peggio del buco

L’Enel scrive che i nuovi impianti AMIS di abbattimento del mercurio installati di recente nelle centrali geotermiche dell’Amiata consentono di abbattere la quasi totalità di tale inquinante e che le centrali dell’Enel non c’entrano con l’inquinamento accertato del fiume Paglia, che arriva al Tevere e fino al mar Tirreno. Intanto c’è da prendere atto che […]

Geotermia, assalto alla diligenza con la complicità del postiglione

A fronte dell'opposizione delle popolazione coinvolte e con il timore che la zonazione sottragga i territori alla speculazione, Enel e nuovi (im)prenditori accelerano le procedure, complici i poteri centrali e regionali

Geotermia, assalto alla diligenza con la complicità del postiglione

Sfatato ormai il mito della geotermia pulita e rinnovabile, si fa avanti la consapevolezza che le centrali, sia ad alta che a media entalpia, possono produrre danni all’ambiente e alla salute. Dovunque si avvii la progettazione di un impianto, puntualmente i cittadini si organizzano in comitato e, sempre più spesso, con il supporto dei sindaci […]

Dall’Amiata alla Valle del Tevere: l’inquinamento da mercurio lungo il fiume Paglia

Sabato 8 aprile 2017 ore 14,30-19,30 ad Acquapendente (Viterbo) presso il cinema teatro Olympia si terrà un convegno sul tema “Dall’Amiata alla Valle del Tevere: l’inquinamento da mercurio lungo il Fiume Paglia”, organizzato dal Comune di Acquapendente con la collaborazione della Rete Nazionale NOGESI

Dall’Amiata alla Valle del Tevere: l’inquinamento da mercurio lungo il fiume Paglia

Sarà un pomeriggio di analisi e approfondimento delle tematiche della geotermia nel Monte Amiata, delle loro emissioni in atmosfera di inquinanti, con effetti sulla salute dei cittadini, sull’ambiente, sull’inquinamento da mercurio sul territorio dei comuni dell’Alto Lazio e dell’Umbria. Il Monte Amiata è al centro di un ecosistema a rischio, la cui salvaguardia e valorizzazione […]

E’ ora di tutelare e valorizzare l’altopiano dell’Alfina

Il 14 marzo scorso si è celebrata la prima edizione della Giornata del Paesaggio pubblicizzata dalla campagna social #paesaggioitaliano andata in onda sulle reti Rai. In una nota diffusa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo si legge che «la tutela del Paesaggio e la memoria storica costituiscono valori culturali essenziali per uno sviluppo consapevole del territorio». Peccato che la realtà quotidiana ci offre uno spaccato dell’Italia ben differente

E’ ora di tutelare e valorizzare l’altopiano dell’Alfina

Lo stesso paesaggio a cui si è scelto di dedicare una giornata è offeso, deturpato e svilito con costanza indefessa. Perfino fra il 2008 e il 2013, negli anni più neri della crisi recente, molte città grandi e piccole hanno divorato ettari di suolo: 45 ettari al giorno, secondo i dati ufficiali Istat. E questo […]

Un convegno per rilanciare una geotermia avversata dai cittadini

Il Governo pensava di rimuovere gli ostacoli con il referendum costituzionale, che toglieva alle regioni le competenze sull’energia, ma la “batosta” data dagli elettori con il “no” sta ora costringendo il Ministero a varie manovre per aggirare il problema. Tra le quali la proposta di un decreto che “semplificherebbe” le procedure di VIA riducendo brutalmente l’intervento del pubblico e delle associazioni di cittadini nelle procedure autorizzative. In aperto contrasto con la Convenzione europea di Aarhus

Un convegno per rilanciare una geotermia avversata dai cittadini

A Ravenna il 31 Marzo ci sarà un convegno sullo sfruttamento della risorsa geotermica, intitolato: ”Risorsa Geotermica: la situazione attuale e gli sviluppi futuri”. Organizzatore il Ministero per lo Sviluppo Economico. Un convegno che interviene a fare il punto sul tema e a tentare un rilancio della geotermia, ostacolata dalle procedure “regionali” e dall’avversione crescente […]

Geotermia, termalismo, discariche e biogas nella Tuscia

Un incontro pubblico sulla tutela della salute, tutela ambientale e della trasparenza. Appuntamento giovedì 23 marzo dalle 16.00 alle 19.00 Viterbo, via Garbini 80 bis (nella seda dell’Associazione solidarietà cittadina)

Geotermia, termalismo, discariche e biogas nella Tuscia

Incontro pubblico Appuntamento Giovedì 23 marzo dalle 16.00 alle 19.00 Viterbo, via Garbini 80 bis (nella seda dell’Associazione solidarietà cittadina) Argomenti trattati: Geotermia, pozzi geotermici, terme e termalismo, cave, discariche, biomasse, biogas, pirogassificatori, Progetti Geotermici: Lago di Vico, Ischia di Castro, Castel Giorgio, Amiata, Provincia di Pisa   Interverranno come relatori : Carlo Leoni (Salviamo la Toscana dalla […]

Caprarola dice NO alla realizzazione di pozzi geotermici

Il sindaco Stelliferi: "I lavori metterebbero a rischio le produzioni agricole, con gravissimi danni per l'economia"

Caprarola dice NO alla realizzazione di pozzi geotermici

Si è svolta mercoledì 15 marzo in Regione Lazio la prima conferenza dei servizi finalizzata a ottenere, da parte della società Geothermics Italy, l’autorizzazione a effettuare due pozzi geotermici nel territorio del Comune di Caprarola: uno in  località Li Piani e l’altro in località Servelli. Oltre ai Comuni di Caprarola e di Carbognano e alla Provincia di Viterbo, erano presenti rappresentanti di associazioni, […]

Trivellazioni geotermiche a Caprarola su “aree d’interesse archeologico”

I comitati a tutela del territorio ci scrivono: "Invitiamo chiunque abbia a cuore la propria salute e quella dell’ambiente e degli animali ad informarsi e collaborare con noi"

Trivellazioni geotermiche a Caprarola su “aree d’interesse archeologico”

Il gruppo di cittadini Salviamo la Toscana dalla Geotermia per la Salute dei Cittadini, il Coordinamento dei Comitati Associazioni Ambientali Prov. di Grosseto, l’Associazione Irriducibili Liberazione Animale, Gli Amici di Beppe Grillo Meetup Bassano Romano, il Comitato Prato Cecco, Il Comitato Mobilita Bassano Romano, fanno sapere che insieme hanno fatto le osservazioni al progetto geotermico denominato Lago […]

Questa geotermia devastante è un danno irreparabili alla “casa comune”

La geotermia industriale e inquinante aggredisce diffusamente con le sue speculazioni e genera mappe di rischio particolarmente preoccupanti che sollecitano diffuse resistente locali nei luoghi più belli e fragili della nostra penisola

Questa geotermia devastante è un danno irreparabili alla “casa comune”

di Bengasi Battisti – Presidente Associazione Nazionale Comuni Virtuosi Raccontare le storie diffuse di questo assalto alla “casa comune “ significa principalmente aumentare consapevolezze e costruire nuove e proficue relazioni tra Comunità resistenti affinchè anche le norme nazionali e regionali recepiscano la priorità del diritto alla salute e dell’integrità dei luoghi. Oggi narriamo dei monti Cimini, […]

Una centrale geotermica sui Cimini

Una piccola S.r.l. di Bolzano, con capitale sociale versato di 11.000 euro, è stata autorizzata dai ministeri competenti, ad effettuare una serie di prospezioni geologiche tra i comuni della Tuscia: Caprarola, Carbognano, Civita Castellana e Ronciglione. Un’iniziativa nobile in virtù del risparmio economico derivante, ma il problema è la scelta dei siti dove effettuare le perforazioni geotermiche

Una centrale geotermica sui Cimini

Si tratta di eseguire trivellazioni del terreno fino a circa 3 Km di profondità. Il tutto nella logica di dotare l’Italia entro il 2020 di centrali per la produzione di energia elettrica svincolate dagli apporti esterni di carbone e petrolio. Un’iniziativa nobile in virtù del risparmio economico derivante dalla riduzione dell’importazione di combustibili fossili. Il […]

Dall’Amiata alla Valle del Tevere seguendo la via del mercurio

Un grave allarme sulla situazione di inquinamento da mercurio era stato lanciato lo scorso anno, quando nel giugno 2016 furono resi noti i dati dell’attività di ricerca (raccolti dal 2009) del dipartimento di scienza della terra dell'università di Firenze

Dall’Amiata alla Valle del Tevere seguendo la via del mercurio

In occasione del convegno che si è recentemente tenuto a Abbadia San Salvatore dal titolo “Dall’Amiata alla valle del Tevere: ancora geotermia industriale o un altro sviluppo è possibile?”, promosso dalle associazioni SOS Geotermia e Rete Nazionale NOGESI, ampio spazio è stato riservato al tema “Geotermia, mercurio e inquinanti”, tema illustrato e approfondito dalle relazioni […]

Geotermia, Solange Manfredi: “Tutelare la salute, non il profitto”

Riportiamo l'interessante intervento della consigliera di minoranza al comune di Acquapendente, durante il convegno sulla geotermia speculativa e inquinante svoltosi sabato scorso ad Abbadia San Salvatore

Geotermia, Solange Manfredi: “Tutelare la salute, non il profitto”

Una delle conquiste più importanti a livello internazionale è stata la tutela sovrannazionale dei diritti umani. Nel 1955 l’Italia, con la legge 848, ratifica la Convenzione Europea dei Diritti Umani (CEDU). Con la ratifica di questa convezione gli Stati accettano di sottoporsi ad un controllo giurisdizionale collettivo al fine di salvaguardare un patrimonio comune: i diritti umani. Da […]

Amiata: un altro sviluppo è possibile e doveroso

L'Amiata non è più sola contro la geotermia inquinante e speculativa. Svolto il convegno ad Abbadia San Salvatore organizzato dalla Rete Nazionale NOGESI e SOS Geotermia

Amiata: un altro sviluppo è possibile e doveroso

Sabato 4 febbraio 2017, ad Abbadia San Salvatore, nel corso del convegno in memoria del Prof. Roberto Minervini sul tema “Dall’Amiata alla Valle del Tevere ancora geotermia industriale o un altro sviluppo è possibile?”, organizzato dalla Rete Nazionale NOGESI e SOS Geotermia, i rappresentanti dei comuni di Lazio, Umbria e Toscana si sono incontrati per […]

La “strategia elettrica regionale” all’esame della seconda commissione

Nonostante la netta riduzione dei consumi energetici, conseguente alla crisi economica, la “strategia regionale” prevede un insensato incremento della produzione di energia anziché operare concretamente verso il risparmio e l’efficienza energetica

La “strategia elettrica regionale” all’esame della seconda commissione

Nella seduta di lunedì 6 febbraio p.v. della II Commissione (presidente Eros Brega) riprende la discussione in sede referente della “Strategia Energetica-Ambientale Regionale 2014-2020” (SEAR) presentata da ultimo nella seduta del 23.01.2017. Il ”Piano energetico ambientale”, come si chiamava una volta, è stato spesso un libro dei sogni, perché poi anche la politica, al di […]

Presenza di mercurio nel Paglia/Tevere: si rischia di partire col piede sbagliato

La Rete NOGESI: "Le Istituzioni hanno deciso di concentrare la loro attenzione sull’inquinamento causato dalle ex-miniere di mercurio dell’Amiata, dismesse da 40 anni, trascurando l’inquinamento prodotto dalle centrali geotermoelettriche. Bisogna invece integrare il piano di indagine dei fiumi Paglia e Tevere anche con la misura del mercurio emesso dalle centrali geotermiche dell’Amiata"

Presenza di mercurio nel Paglia/Tevere: si rischia di partire col piede sbagliato

Lo scorso 9 gennaio ad Orvieto si è svolto l’incontro di informazione pubblica in merito al piano di indagine conoscitiva sullo stato di contaminazione da mercurio nei fiumi Paglia e Tevere. Nonostante che il sindaco di Orvieto Germani e l’assessora all’Ambiente della regione Umbria Cecchini avessero stigmatizzato correttamente la necessità di “capire il fenomeno per […]

1 2 3 9