Le ultime notizie da Acquapendente

Tutte le più importanti notizie dal corrispondente Giordano Sugaroni

COMUNICAZIONI COMUNALI – “Comunico ai cittadini aquesiani che sono state revocate tutte le ordinanze sulla non potabilità dell’acqua”. Questo quanto comunicato dal Sindaco di Acquapendente Dottor Angelo Ghinassi”. “Dal 29 settembre”, sottolinea, “l’acqua torna potabile su tutto il territorio comunale. Sono arrivate le comunicazioni della ASL circa i nuovi prelievi ed i valori, sia per l’arsenico sia per i fluoruri, sono tornati al di sotto della soglia prevista dalla legge. Questo vale per l’intera rete degli acquedotti”. Di seguito pubblichiamo il testo completo dell’Ordinanza di revoca fattaci pervenire dallo stesso primo cittadino: ORDINANZA N° 140 / 2017 OGGETTO: REVOCA Ordinanze N. 105/2017, N. 122/2017 e N. 125/2017 relativa al divieto di utilizzo per uso potabile dell’acqua erogata dall’acquedotto comunale nel Capoluogo per concentrazione di fluoruri e arsenico superiore ai limiti previsti dal D.Lgs. n. 31/2001. IL SINDACO RICHIAMATE le precedenti Ordinanze Sindacali N. 105/2017, N. 122/2017 e N. 125/2017, con le quali veniva disposto il divieto di utilizzo per uso potabile dell’acqua erogata dall’acquedotto comunale nel Capoluogo e nella Frazione di Trevinano, per concentrazione di fluoruri ed arsenico superiore ai limiti previsti dal D.Lgs. n. 31/2001; VISTA la nota della ASL Viterbo – Dipartimento di Prevenzione – Servizio Igiene Alimenti Nutrizione Acque Potabili Pubbliche, Prot.llo n. 75975 del 29/09/2017, nos. Prot.llo n. 10896 del 29/09/2017, da cui risulta che in data 26/09/2017 l’ARPA LAZIO – sede di Viterbo, ha effettuato dei nuovi prelievi di acqua potabile e che il valore dei parametri fluoruri ed arsenico per l’acquedotto che fornisce il Capoluogo e la Frazione di Trevinano sono conformi ai limiti di legge; CONSIDERATO che occorre provvedere alla revoca totale delle precedenti Ordinanze Sindacali N. 105/2017, N. 122/2017 e N. 125/2017 sopra richiamate; VISTA la Legge 142/90 e s.m.i.; VISTO il D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000 e s.m.i.; VISTA la Legge N. 833/78 e s.m.i.;, VISTO il D.Lgs. n. 31/2001 e s.m.i.; Preso atto di quanto sopra premesso; ORDINA LA REVOCA delle Ordinanze Sindacali N. 105/2017, N. 122/2017 e N. 125/2017, con le quali veniva disposto il divieto di utilizzo per uso potabile dell’acqua erogata dall’acquedotto comunale nel Capoluogo e nella Frazione di Trevinano, in quanto, a seguito dei nuovi prelievi di acqua potabile effettuati dall’ARPA LAZIO – sede di Viterbo in data 26/09/2017, risulta che i valori dei parametri fluoruri ed arsenico sono conformi ai limiti di legge. DISPONE La pubblicazione della presente ordinanza all’albo pretorio on-line, sul sito istituzionale e nei luoghi pubblici del territorio comunale; L’invio della presente all’ASL Viterbo e alla soc. TALETE S.P.A.; Che il gestore dell’impianto di potabilizzazione provveda a garantire il regolare funzionamento e manutenzione dello stesso; Che il gestore della rete idrica provveda a garantire costantemente l’erogazione di acqua conforme a tutti i parametri previsti dal D.Lgs. n. 31/2001, con particolare riferimento ai fluoruri ed al parametro arsenico. Il Settore Tecnico è incaricato dell’esecuzione della presente ordinanza; Responsabile del Procedimento è l’Ing. Paris Francesco, Responsabile dei Servizi Tecnici del comune di Acquapendente – tel. 0763/ 7309-220-221-223-225; Contro la presente ordinanza potrà essere presentato ricorso entro 60 giorni dalla pubblicazione, al TAR Lazio o in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni.


SINDACATI – In merito alle dichiarazioni rilasciate in questi giorni dal cittadino aquesiano Alessandro Nardini sulla situazione relativa all’Ospedale di Acquapendente interviene Miranda Perinelli Segretaria Generale SPI-CGIL Civitavecchia-Roma Nord-Viterbo: “Attraverso i quotidiani cartacei ed online”, sottolinea, il cittadino aquesiano Alessandro Nardini ha inviato una lettera aperta alla direttrice generale Asl Dottoressa Donetti ed al Sindaco di Acquapendente Ghinassi. Il contenuto della lettera è di effettuare le verifiche sugli argomenti affrontati riguardo all’Ospedale riconosciuto come zona disagiata. Nella stessa lettera ci chiama in causa sostenendo che nell’iniziativa svolta con Assemblea pubblica del 25 Maggio stabilimmo l’impegno di effettuare verifiche a distanza di qualche mese. Rispondiamo volentieri al cittadino aquesiano che nell’iniziativa svolta con Assemblea pubblica del 25 Maggio stabilimmo l’impegno di effettuare verifiche a distanza di qualche mese. Rispondiamo volentieri al cittadino aquesiano dicendo che la CGIL, manterrà gli impegni presi in quell’Assemblea contestualmente alla Direttrice Donetti ed al Sindaco Ghinassi, dove era presente l’Onorevole Alessandra Terrosi e molti Sindaci del distretto. Ad oggi di mesi ne sono trascorsi quattro, Agosto compreso, quindi siamo oramai vicini all’effettuare una verifica e ragionare sullo stato dell’arte. Il Nostro impegno rimane tale e quale intorno alla fine di Ottobre inizio Novembre ripeteremo l’assemblea pubblica sullo stesso argomento con gli stessi soggetti istituzionali presenti nella precedente. Inoltre riteniamo di dover coinvolgere la Regione Lazio se la verifica non sarà soddisfacente per un servizio adeguato ai cittadini delle comunità del distretto.


SPORTELLO EUROPA – Nella giornata di presentazione dell’avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse start-up (si allega testo integrale rintracciabile sul sito istituzionale www.comuneacquapendente.it), il Comune di Acquapendente presenta il resoconto dei primi sei mesi di attività del nuovo servizio comunale Sportello Europa. Per quanto riguarda il progetti finanziati gli Assessorati Bilancio ed Enti locali della Regione Lazio hanno erogato € 1.200 per Urban Vision. Il Consiglio Regionale del Lazio in merito al “Programma per la concessione di contributi economici a sostegno di iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività regionale – annualità 2017 – rivolto alle amministrazioni pubbliche inserite nelle categorie “Amministrazioni locali”, “Fondazioni lirico sinfoniche”, “Teatri nazionali e di rilevante interesse culturale”, “Università e istituti di istruzione universitaria pubblici” e “Altre amministrazioni locali” di cui all’elenco emanato dall’ISTAT, pubblicato sulla G.U. 30 settembre 2016, n. 229”, nonché alle Università agrarie” ha finanziato con € 13.860 la Festa Contadina. Direzione Centrale Acquisti – Area Comunicazione: Richiesta di contributo Avviso ai sensi del Regolamento Regionale 6/2017 periodo agosto – novembre 2017 ha finanziato con € 1.5000 la World Francigena Ultramarathon . Tra i progetti in attesa di finanziamento da parte dell’Agenzia regionale del Turismo : “Programma regionale in favore delle tradizioni storiche, artistiche, religiose e popolari” – annualità 2017 – alla presentazione delle proposte progettuali di cui all’art. 31, c. 3, LR n. 26/2007” la manifestazione dei Pugnaloni. Per quanto concerne la Direzione Regionale “Cultura e Politiche Giovanili”: Richiesta contributo Comunità Giovanili Art. 82 L.R. n. 6/99 per progetto “Together we grow + partnership Associazione Psikè. In merito alla Fondazione Carivit non finanziato progetto di restauro delle lunette del Chiostro di San Francesco. Regione Lazio fondo nazionale integrativo per il Comuni montani finanziamento di iniziative a sostegno delle attività commerciali annualità 2014, 2015, 2016, 2016 Torre Alfina 2.0 tra innovazione e tradizione. In merito Regione Lazio Direzione Regionale Attività di Controllo e Coordinamento delle Funzioni di Vigilanza Area Politiche per la Sicurezza Integrata e lotta all’usura: Domanda per il finanziamento, in conto capitale, per la promozione di interventi volti a favorire un sistema integrato di sicurezza nell’ambito del territorio regionale, in attuazione della L.R. 15/2001 e successive modifiche e della deliberazione di Giunta regionale del 20 dicembre 2016, n. 791. progetto”Occhio al Parco !” In merito al Consiglio Regionale “Programma per la concessione di contributi economici a sostegno di iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività regionale, da realizzarsi nel periodo compreso tra il 7 dicembre 2017 e il 15 gennaio 2018”ai sensi dell’articolo 7 del Regolamento per la concessione di contributi di cui all’allegato A alla deliberazione dell’Ufficio di Presidenza 3 dicembre 2015, n. 127 e successive modifiche.- Cultura/Teatro “ Spettacolo “Vivo” Per quanto riguarda incontri informativi rivolti ai giovani ed alla cittadinanza, – Be Young be Active (marzo 2017): presentazione bando borse lavoro e Be Young be Active (aprile 2017): presentazione bando Interazione e Innovazione Sostantivo Femminile. Consulenze a privati scrittura CV Europass, supporto nella ricerca di tirocini e offerte di lavoro, consulenza ad personam su bandi ed opportunità regionali ed europee. Bandi Comunali Bando Interazioni: iniziativa rivolta alle realtà associative e imprenditoriali del luogo finalizzata alla realizzazione di manifestazioni estive; Bando per l’attivazione di borse lavoro semestrali rivolte a giovani e soggetti in svantaggio; Bando per manifestazione di interesse rivolto a start-up costituite o da costituire, finalizzato all’inserimento in un incubatore di impresa; Bando per l’affidamento del servizio di comunicazione istituzionale e portavoce. Lo Sportello Europa inoltre, insieme all’Ufficio Tecnico Comunale, ha svolto le mansioni di Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP). 

ALLEGATO ARTICOLO

AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L’INSERIMENTO DELLE START-UP IN UN INCUBATORE DI IMPRESA

1Premessa

Il progetto è volto a promuovere l’innovazione sociale, culturale e tecnologica tramite la creazione di un incubatore di impresa e spazio di coworking. L’iniziativa è promossa dal Comune di Acquapendente e prevede la realizzazione di un centro per la condivisione di saperi e competenze, sostenendo l’avvio e lo sviluppo di progetti imprenditoriali innovativi, mettendo a disposizione spazi attrezzati e postazioni per liberi professionisti che intendano sperimentare un’attività di coworking, nonché spazi polifunzionali disponibili anche agli esterni.

2. Obiettivi della manifestazione di interesse e processo di selezione

Questo avviso ha l’obiettivo di selezionare le idee imprenditoriali e i soggetti interessati (startuppers) a entrare nell’incubatore. Il processo di selezione sarà finalizzato a raccogliere l’interesse di chi (in gruppo o individualmente) abbia un’idea imprenditoriale da sviluppare. Il risultato di questa prima fase sarà la costruzione di un gruppo di soggetti portatori di idee di business interessanti, innovative e potenzialmente vincenti. Un Comitato Scientifico, appositamente costituito, selezionerà un massimo di 10 idee progettuali in base ad apposita graduatoria formulata in base ai criteri di cui al punto 5.

3. Soggetti Ammissibili

Possono partecipare al presente bando, presentando un solo progetto imprenditoriale ciascuno, i soggetti che sono in possesso dei seguenti requisiti :

Requisiti di ordine generale:

Non possono rispondere al presente avviso coloro che:

  • non abbiano compiuto i 18 anni di età all’atto della presentazione della domanda;
  • non abbiano i requisiti di ordine generale di cui all’art. 38 del d. lgs. 163/2006 e s.m.i.;
  • si trovino in situazioni che, ai sensi della vigente normativa, inibiscono la possibilità di partecipare a gare di appalto pubbliche o che comportano il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione;

Requisiti specifici:

3.1. Imprese già costituite:

  1. a) essere micro, piccola o media impresa così come definita dal Regolamento (CE) n.800/2008 della Commissione Europea;
  2. b) essere state costituite da un massimo di 24 mesi dalla data di pubblicazione del presente bando;
  3. c) essere in stato di regolare attività e non trovarsi in stato di difficoltà ai sensi degli orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà (GUUE C 244 del 1° ottobre 2004) e, in particolare, non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione (anche volontaria), di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  4. d) avere assolto gli obblighi contributivi ed essere in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni e integrazioni;
  5. e) non trovarsi in nessuna delle situazioni ostative relative agli aiuti di stato dichiarati incompatibili dalla Commissione europea;
  6. f) avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’ar 10 L. 575/1965 (c.d. Disposi- zioni contro la mafia).
  7. g) essere iscritte al Registro Imprese (sede legale, operativa o unità locale) di una Camera di Commercio del territorio della regione Lazio;

3.2. Imprese non costituite:

(con l’impegno di costituirsi in forma giuridica entro 6 mesi dall’inserimento nell’incubatore e alla conseguente registrazione presso una Camera di Commercio del territorio della regione Lazio.)

Possono presentare la richiesta, quali imprese non ancora costituite:

  1. a) Soggetti individuali, persone fisiche, aspiranti imprenditori, liberi professionisti, lavoratori autonomi che abbiano un’idea imprenditoriale coerente con i criteri del bando e/o siano alla ricerca di collaboratori o possibili soci per sviluppare il proprio progetto d’impre È necessario risiedere nel Lazio;
  2. b) Gruppi informali che intendano sviluppare sul territorio della provincia di Viterbo un progetto imprenditoriale coerente con i criteri del bando. Il proponente deve essere residente nel Lazio.

4. Modalità di partecipazione e di presentazione della domanda

La domanda deve essere presentata dal legale rappresentante in caso di impresa già costituita, da una persona fisica in caso di imprese non costituite, in qualità di soggetto proponente, a cui saranno inviate tutte le comunicazioni relative al presente bando. Lo stesso soggetto dovrà sottoscrivere ogni eventuale comunicazione inviata al Comune di Acquapendente e ogni documento relativo al progetto o all’Impresa. Per presentare domanda, i soggetti interessati dovranno presentare:

Documento 1: Manifestazione di interesse opportunamente compilata, con data e firma in originale. La manifestazione dovrà contenere:

Allegato 1. Informazioni partecipanti

Allegato 2. Informazioni progetto

Allegato 3. Piano di sviluppo del progetto

Le domande, complete e corredate dagli allegati sopra indicati e da copia fotostatica di un documento di riconoscimento in corso di validità del firmatario della proposta progettuale, a pena esclusione, dovranno pervenire a partire dal giorno successivo di pubblicazione all’albo pretorio del presente bando e dei relativi allegati secondo le seguenti modalità:

  • a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo: comuneacquapendente@legalmail.it con oggetto della comunicazione che deve riportare la dicitura “Manifestazione di interesse incubatore”,
  • per posta o a mano il plico con indicazione del nominativo del mittente e la scritta “Manifestazione di interesse incubatore” indirizzato a Comune di Acquapendente, Ufficio Protocollo, piazza G. Fabrizio,17 – 01021 – Acquapendente; a tal fine farà fede unicamente la data e l’ora di recapito al Comune di Acquapendente.

I requisiti generali e speciali dichiarati dai proponenti potranno essere accertati, anche a campione, in qualsiasi momento, pur successivo, alla chiusura dei termini per la presentazione della manifestazione di interesse

5. Modalità di valutazione delle idee imprenditoriali

Le proposte pervenute verranno sottoposte a valutazione.Le prime 10 idee della graduatoria, e che raggiungeranno un punteggio complessivo maggiore o uguale a 48, supereranno questa prima fase e i rispettivi soggetti proponenti verranno convocati per partecipare al corso di formazione previsto dalla fase II.

Di seguito vengono riportati i criteri secondo cui il comitato scientifico assegnerà i punteggi utili e formulerà apposita graduatoria relativa alla fase di pre-selezione.

 

DESCRIZIONE

 

PUNTEGGIO MAX

 

 

 

 

 

SOGGETTO/I PROPONENTE/I

Per imprese costituite e non: residenza nel Comune di Acquapendente;

per le imprese costituite che intendono realizzare unità operative nel Comune di Acquapendente

 

5

 

 

Coerenza e articolazione delle competenze del candidato/team progettuale rispetto all’idea imprenditoriale proposta  

10

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IDEA IMPRENDITORIALE

 

Capacità del progetto imprenditoriale di produrre impatto socio- economico, occupazionale e ambientale

 

 

10

 

Compatibilità del progetto con le finalità del presente bando e con le vocazioni del territorio

 

 

15

 

Fattibilità del progetto imprenditoriale e sostenibilità finanziaria

 

25

Carattere innovativo (tecnologico, produttivo, organizzativo, sociale)

del progetto

 

15

 

Vocazione internazionale

 

5

 

Replicabilità del progetto

 

10

TOTALE 100

6. Comunicazioni ai proponenti e obblighi a carico delle startup

Al termine delle attività di valutazione verrà elaborata una graduatoria delle proposte che sarà pubblicata sul sito del Comune di Acquapendente.

I risultati verranno altresì comunicati via mail al soggetto proponente all’indirizzo email indicato dal proponente nella manifestazione di interesse quale riferimento per le comunicazioni.

7. Modalità di trattamento dei dati

Le informazioni raccolte, saranno utilizzate – ai sensi del D. Lgs n. 196/2003 – esclusivamente per le finalità indicate nel presente avviso. L’invio della manifestazione di interesse da parte dei proponenti equivale ad autorizzazione all’utilizzo, nei limiti suindicati, dei dati personali in essa contenuti. Titolare del trattamento dei dati è Il Comune di Acquapendente.


VENDITA BOX – “Molto rumore per nulla”. Questo l’incipit con cui il Comune di Acquapendente risponde all’interrogazione del consigliere regionale Sabatini: “ In merito all’interrogazione presentata dal Consigliere Regionale Sabatini, sulla presunta illegittimità della vendita dei posti auto in via Cantorrivo, teniamo a precisare quanto segue: 1) Dal punto di vista tecnico-amministrativo, a parere degli uffici comunali preposti, non è necessaria alcuna autorizzazione alla vendita, in quanto non risultano vincoli nel finanziamento concesso dalla Regione Lazio e non viene modificata la destinazione d’uso, trattandosi comunque di posti macchina. 2) Qualora la Regione Lazio fosse di diverso avviso, cosa che non emerge dall’intervento dell’Assessore Michele Civita, ci sono tutte le condizioni per concordare una soluzione, essendo passati 10 anni dalla richiesta di finanziamento. Ricordiamo che il termine per il vincolo sui finanziamenti europei è di 5 anni. 3) Il parcheggio pubblico in questione è sempre stato di difficile gestione, con una scarsa rotazione dei posti macchina e con continui problemi per mantenere la pulizia e il decoro. 4) I proventi della vendita potrebbero essere utilizzati per la realizzazione di un parcheggio a Torre Alfina, dietro la chiesetta del S. Amore, da anni richiesto dalla popolazione della frazione, aumentando comunque la dotazione di parcheggi nel territorio comunale.5) Come è noto, i vincoli di finanza pubblica rendono difficoltoso il reperimento di fondi per le opere pubbliche, perciò ci sembra non solo legittimo ma anche opportuno dismettere il patrimonio disponibile del Comune, di nulla o scarsa utilità pubblica, per finanziare progetti migliori. Inoltre la vendita permette all’ente di investire, non di fare cassa come si è detto a sproposito. 6) L’Amministrazione Comunale andrà comunque avanti nella vendita dei posti auto e su questo ci preme rassicurare gli acquirenti e tutti i cittadini. 7) L’Amministrazione Comunale di Acquapendente opera nella massima trasparenza e l’accesso agli atti è garantito a tutti. Se il Consigliere Regionale Sabatini avesse avuto la premura di interloquire in qualche modo con i nostri uffici avremmo sicuramente apprezzato. Si è preferito fare un’interrogazione consiliare senza assumere informazioni dirette, probabilmente su segnalazione di qualcuno, con successivo comunicato stampa, amplificando inutilmente una questione che poteva essere verificata diversamente. Non contestiamo la legittimità dell’atto, poniamo solo un problema di stile perché a nostro avviso il rapporto tra le istituzioni dovrebbe essere improntato ad un altro spirito.


RIFIUTI – Con apposita Delibera di Giunta, la Comunità Montana Alta Tuscia Laziale ha approvato il progetto Compost-Community sistema integrato di compostaggio domestico e di prossimità (totale progetto € 696.000 oltre Iva). Il progetto rientra nel più articolato bando promosso dalla Pisana avente come oggetto “Misure a favore delle attività di compostaggio ed autocompostaggio e riduzione frazione organica per tutti i Comuni del Lazio e Roma Capitale, che all’articolo 1 definisce gli Obiettivi, finalità e descrizione degli interventi “ 1. La Regione incoraggia e sostiene interventi volti alla prevenzione della generazione di rifiuti urbani ed alla raccolta differenziata e recupero di quelli prodotti da parte dei Comuni o delle loro forme associative.   2. La presente operazione, in attuazione della D.G.R. n. 408 del 13/07/2017 contenente la programmazione delle risorse per la raccolta differenziata dei rifiuti, prevede di promuovere, incoraggiare e sostenere finanziariamente, nel triennio 2017-2019: azioni ed interventi per prevenire la generazione dei rifiuti urbani e, conseguentemente, diminuire il fabbisogno di infrastrutture per il trattamento e lo smaltimento di rifiuti urbani residui; la raccolta differenziata ed il recupero, specie nella modalità di realizzazione di impianti di compostaggio della frazione organica biodegradabile dei rifiuti urbani, utile alla produzione di compost, per consentirne il susseguente utilizzo da parte delle utenze conferenti, recuperare energia rinnovabile e diminuire i rifiuti urbani residui da trattare e smaltire. 3. La Regione, mette a disposizione degli Enti locali un modulo indicativo di riferimento degli interventi e delle azioni meritevoli di essere dispiegate e finanziate.   4. L’autocompostaggio delle frazioni biodegradabili presenti nei rifiuti urbani, effettuato da utenze domestiche e non domestiche, costituisce azione prioritaria della programmazione regionale con appositi strumenti attuativi, tra cui disposizioni a favore dei Comuni affinché incentivino il compostaggio, anche con riduzione del tributo comunale relativo ai rifiuti, nonché attraverso contributi per progetti che favoriscano la diffusione di questa pratica ed il monitoraggio dei risultati. 5. Il metodo di calcolo della raccolta differenziata, contenuto nel Decreto 26 maggio 2016 del Ministero dell’Ambiente, recepito nella DGR 501/2016, ha conferito alle Regioni la facoltà di conteggiare nella quota di raccolta differenziata le quantità di rifiuti avviati a compostaggio domestico, di prossimità e di comunità, stabilendo che tale possibilità sia attuabile solo qualora i Comuni garantiscano la tracciabilità ed il controllo dei rifiuti biodegradabili avviati a tali tipi di compostaggio. 6. La Giunta Regionale, pertanto, al fine di incentivare in particolare la pratica del compostaggio secondo modalità che consentano l’inserimento nel calcolo della raccolta differenziata dei quantitativi di scarti organici così trattati, con deliberazione n. 408 del 13/07/2017, ha destinato la somma di Euro 9.100.000,00 per l’anno 2017, Euro 9.600.000,00 per l’anno 2018 ed Euro 15.600.000,00 per l’anno 2019, oltre la somma di Euro 1.600.000,00 da destinarsi ad un progetto pilota da realizzarsi nell’ambito di Roma Capitale, derivante dall’attuazione della L.R. 09 Luglio 1998, n. 27 alla concessione nella programmazione triennale 2017-2019 di contributi per la realizzazione di interventi finalizzati alla prevenzione e riduzione della produzione dei rifiuti, nonché attraverso l’acquisizione di attrezzature e dotazioni specifiche da collocare sul territorio oggetto degli interventi”. 


TEATRO – L’Associazione culturale aquesiana “Pochi ma teatralmente Boni” presenta alla popolazione i principali eventi teatrali in programma al Teatro Mancinelli di Orvieto.

Rendiamo noti gli appuntamenti presentati ufficialmente durante apposita conferenza stampa.

Si inizierà Sabato 18 Novembre alle ore 21.00 con una serata dedicata interamente alla scomparsa attrice Anna Marchesini. I suoi compagni di lavoro Massimo Lopez e Tullio Solenghi dedicheranno a lei apposito show. Il 25 Novembre il programma il malato immaginario di Moliere con Gioele Dix. Il 3 Dicembre in prima Nazionale Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi interpreteranno “Bukurosh, mio nipote”. Il 12 Dicembre spettacolo per bambini del Teatro Verde dal titolo “Hans e Gretel”. Il 19 Dicembre Massimo Dapporto interpreterà un “Borghese piccolo piccolo” di Vincenzo Cerami. Il nuovo anno inizierà il 6 Gennaio con   Roberto Saviano e Mario Gelardi che presenteranno “La paranza dei bambini”. il 19 Gennaio con il progetto visivo di Massimo Achilli dal titolo “Se tu avessi parlato Desdemona. L’ultimo quarto d’ora nella camera da letto del generale Otello”. 21 Gennaio con Lina Sastri che presenterà “Appunti di viaggio: biografia in musica”. Il 26 Gennaio Barbara Chiesa presenterà lo spettacolo “Chiusa dentro”. Il 27 Gennaio Toni e Peppe Servilli presenteranno “La parola canta” Il 4 Febbraio previsto lo spettacolo “Paola Minaccioni live”. Il 15 Febbraio l’attrice comica Geppi Cucciari che debutterà in prima nazionale con “Perfetta”. Il 24 Febbraio in programma lo spettacolo “Mio nonno è morto in guerra: voci, canzoni e memoria della seconda guerra mondiale” con Simone Cristicchi. Il 4 Marzo Simona Marchini presenterà “Croce e delizia signora mia”. Il 10 Marzo Massimo Lopez e Tullio Solenghi in uno show. Il 16 Marzo Bebo Storti e Fabrizio Coniglio interpreteranno “Il testimone”. Il 23 Marzo, Lella Costa presenterà lo spettacolo “Ferite a morte” scritto da Serena Dandini. Il 6 Aprile Nicoletta Braschi interpreterà lo spettacolo “Giorni Felici”. Il 13 Aprile la compagnia “Attori e Tecnici” presenterà lo spettacolo “Per questo mi chiamo Giovanni”. Il 20 Aprile Urbano Barberini presenterà lo spettacolo “Sulle spine”. Il 27 Aprile Guido Barlozzetti e Massimo Achilli presenteranno “Indagine sul mistero di Freud ed il Giudizio Universale di Luca”. Il Il 4 Maggio Piera Degli Esposti presenterà lo spettacolo “WikipierA” con la partecipazione come intervistatore di Pino Strabioli (Direttore Artistico della stagione). Informiamo gli aquesiani che la campagna abbonamenti partirà il 26 ottobre prossimo nei seguenti orari del botteghino: giovedì e venerdì ore 10-13  15-18; sabato ore 10-13. Quest’anno gli organizzatori hanno deciso di abbassare il costo delle quote ordinarie passato: da 750 a 500 euro annui.


CULTURA – La parlamentare aquesiana Dottoressa Alessandra Terrosi ha presentato una interpellanza urgente in merito alla Via Francigena. Controfirmata dai colleghi Romanini, Cenni, Cova, Venittelli, Manzi, Capone, Carocci, Rocchi, Incerti, Mazzoli, Prina, Pinna, Rossi, Fiorio, Cuperlo, Gnecchi, Dallai, Verini, Malisani, Mariani, Giacobbe, Casellato, Beni, Miccoli, Patrizia Maestri, Montroni, Luciano Agostini, Scuvera, Amato, Tentori, Baruffi, Stella Bianchi, sottolinea come “I sottoscritti chiedono di interpellare il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, per sapere – premesso che: la via Francigena, itinerario le cui origini risalgono al Medioevo quando Sigerico stabilì in 80 tappe il percorso seguito da coloro che da Canterbury raggiungevano la capitale della cristianità, ha visto nel 2016 approvata dal Consiglio d’Europa l’estensione del tracciato lungo la via Francigena del Sud fino a Santa Maria di Leuca; nel gennaio 2016 è stata emanata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo la direttiva «2016 – Anno dei Cammini d’Italia» che definisce i «cammini» come «gli itinerari culturali di particolare rilievo europeo e/o nazionale percorribili a piedi o con altre forme di mobilità dolce sostenibile e che rappresentano una modalità di fruizione del patrimonio naturale e, culturale diffuso, nonché una occasione di valorizzazione degli attori naturali, culturali dei territori interessati», essa stabilisce la stesura di linee guida e specifica le attività da realizzare: dalla ricognizione degli itinerari, alla redazione di un «Atlante dei Cammini d’Italia», alla individuazione di comuni che si distinguano per l’attenzione rivolta al turismo lento e sostenibile;
con delibera del Cipe n. 3 del 1o maggio 2016 sono stati stanziati 1000 milioni di euro, ripartiti nelle annualità dal 2016 al 2022, a valere sul fondo di sviluppo e di coesione 2014-2020, per l’attuazione del cosiddetto «piano stralcio cultura e turismo» ai sensi dell’articolo 1, comma 703, lettera d), della legge n. 190 del 2014; tra gli interventi proposti nel piano stralcio taluni afferiscono al «macro-aggregato 2 Sistemi territoriali turistico-culturali (cammini, percorsi, aree vaste)» e le linee guida individuate per raggiungere gli obiettivi del macro aggregato sono riassumibili in quanto riportato di seguito: 1) rafforzare gli itinerari già riconosciuti dal Consiglio d’Europa (Francigena); 2) recuperare e valorizzare gli itinerari e i percorsi in corso di valutazione per l’inserimento nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco (via Francigena, via Appia); 3) rafforzare gli itinerari e i percorsi già attivati nei territori interni (cammino di San Francesco, cammino di Santa Scolastica) intercettando anche il turismo religioso nell’ambito della valorizzazione del patrimonio diffuso nelle aree interne; la tabella – Allegato 2, riporta le somme impegnate per la realizzazione delle azioni sopra richiamate, pari a 20 milioni di euro per ciascuna tipologia; con atto del Governo n. 372 a gennaio 2017 è stato presentato il piano stralcio di sviluppo del turismo in Italia per il periodo 2017-2022 sul quale, il 15 settembre 2016 la Conferenza Stato-regioni ha espresso parere favorevole; nell’obiettivo specifico 3 e nelle linee d’intervento A.3.2. e A.3.3. si rilevano indicazioni per il perseguimento e l’incentivazione di attività compatibili con la valorizzazione dei cammini, a cui è riconducibile pertanto anche la via Francigena ancorché non espressamente citata; il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha inoltre istituito un tavolo tecnico permanente finalizzato alla definizione di una governance unica per la via Francigena; il decreto-legge n. 83 del 2014 prevede, tra l’altro, la possibilità di affidare gratuitamente i beni demaniali non utilizzati e presenti lungo il percorso francigeno, di realizzare azioni pubblicitarie e di promozione sui mercati interno ed estero e di formare operatori turistici, guide, addetti alla informazione turistica; la legge di stabilità 2015 ha stanziato 3 milioni di euro destinati al finanziamento dal parte del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti delle azioni previste nel provvedimento cosiddetto «Sblocca Italia», per il miglioramento della mobilità lungo i principali cammini; nel 2016 si è costituito un gruppo di lavoro presso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con l’obiettivo di individuare le emergenze culturali significative presenti lungo il tracciato francigeno al fine del loro inserimento nell’ambito del più vasto progetto di candidatura della via Francigena nella lista del patrimonio tutelato dall’Unesco, avviato dallo stesso Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo nel 2010; a partire dal 1994, anno in cui la via Francigena ha ottenuto da parte del Consiglio d’Europa il riconoscimento di itinerario culturale, molti dei territori attraversati hanno dimostrato un notevole dinamismo progettuale che ne ha permesso la custodia, la salvaguardia, la valorizzazione, la promozione, la conoscenza; la valorizzazione della Via Francigena e degli altri cammini individuati dalla citata delibera del Cipe rappresenterebbe un significativo volano per promuovere l’Italia come un vero e proprio «museo diffuso» e una occasione di valorizzazione delle ricchezze paesaggistiche e di riscoperta del vasto patrimonio enogastronomico e artigianale locale –: a che punto siano la realizzazione dell’Atlante dei cammini e la stesura delle linee guida previste dalla direttiva sui cammini;
quale sia lo stato dell’arte rispetto alla predisposizione del dossier necessario alla candidatura Unesco della via Francigena, e alle emergenze culturali diffuse sul suo tracciato; quali siano le azioni concordate dal tavolo tecnico sopra richiamato al fine di definire una governance unica della via Francigena e dei cammini in generale e quali siano le novità relative alla via Francigena del sud; come siano stati impiegati i 60 milioni di euro di cui in premessa o, in alternativa, quali linee di indirizzo siano state definite per il loro utilizzo; se siano state individuate le opere da realizzare lungo il tracciato della via Francigena al fine di raggiungere l’obiettivo della accessibilità per tutti; quali azioni di coordinamento siano state intraprese dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l’utilizzo delle somme di cui alla legge di stabilità 2015; quali aggiornamenti intendano fornire in relazione all’applicazione del decreto-legge n. 83 del 2014, convertito, con modificazioni dalla legge 24 luglio 2014, n. 106, con riferimento a quanto espresso in premessa; se si intenda fornire un resoconto dettagliato sull’attività del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo rispetto alla via Francigena e ai cammini.


CULTURA – La Cooperativa L’Ape Regina è stata nuovamente confermata dal Comune di Acquapendente aggiudicataria definitiva dell’affidamento gestione Museo della Città. Custodia e didattica dello stesso, per un importo annuo di 17.480,00. Questo quanto deciso dalla Commissione presieduta dal Dottor Gianluca Forti (Direttore del Museo Naturalistico del Fiore) e composta dai membri Marcello Rossi (Responsabile servizio cultura), Corinna Pernigotto Cego (Responsabile Sportello Europa) e Francesco Prudenzi (segretario verbalizzante). Da sottolineare la trasparenza a 360° grado dell’iter gara. Con nota Protocollo 8375 del 26 Luglio sono state invitate cinque ditte del settore (compresa quella aquesiana) provenienti da quattro città diverse (Roma, Cuneo, Terni, Padova) e quattro Regioni diverse (Lazio, Piemonte, Umbria e Veneto) le quali hanno snobbato l’invito non facendo pervenire la loro offerta. La Commissione non ha potuto quindi effettuare dovuti e confronti e, come regola, aggiudicare il servizio all’unica concorrente.


AMBIENTE – Nella sua risposta il sottosegretario Toccafondi ha ricordato la delibera del Cipe del maggio 2016 che assegna 20 milioni di euro alla Francigena e le 127 schede progettuali presentate e sulle quali andranno individuate le priorità. Mibact e Ministero delle infrastrutture, inoltre, stanno definendo i protocolli per le 4 ciclovie che toccano il percorso dei Cammini. È stato pubblicato a luglio scorso il primo bando per i beni immobili di rilevanza sulla Via Francigena concessi.


SCUOLA & CULTURA – Il Castello di Torre Alfina ha ospitato un interessante iniziativa dell’Istituto Omnicomprensivo di Acquapendente sul concetto di alimentazione. Ospite d’onore la parlamentare aquesiana Dottoressa Alessandra Terrosi autrice anche della galleria fotografica allegata: “Ringrazio l’Istituto”, sottolinea, “ per avermi invitato alla giornata di presentazione del progetto “Sapere i sapori”. I pannelli che vedete nelle foto da me scattate sono il frutto del lavoro conclusosi nel giugno passato e realizzato dagli studenti delle classi II (oggi III) dell’istituto Tecnico Chimico. Oggi gli studenti delle classi III del Liceo scientifico, hanno presentato le conclusioni del progetto nella cornice del Castello di Torre Alfina. Un sano e corretto approccio alla alimentazione è importante per sfuggire alle tante patologie del nostro secolo e una buona conoscenza dei prodotti del nostro territorio e del loro possibile utilizzi ci rende cittadini del mondo più consapevoli e orgogliosi delle nostre radici. Grazie ancora anche per la buona degustazione.


CINEMA – Il centro storico di Acquapendente si è trasformato per una giornata in set cinematografico. Il centro alto viterbese è stato infatti prescelto dalla produzione Pupkin Production – Ibc Movie – Rai cinema – Mibact – come location preferita per le riprese del film “Troppa Grazia” con regia e sceneggiatura di Gianni Zanasi. Cast di attori doc per la produzione: Elio Germano, Alba Rohrwacher, Valerio Mastrandrea, Giuseppe Battiston, Carlotta Natali, Hadas Yaron, Davide Strava. Fotografia curata da Vladan Radovic e produttori Rita Rognoni e Beppe Caschetto.


SPORT: TENNIS – Dieci incontri di tabellone quarta Categoria, lanciano in orbita il Torneo open di Tennis maschile “Città di Acquapendente” organizzato presso il circolo aquesiano dal Circolo Tennis ASD locale e diretto dal Giudice Arbitro GAT 2 Fabio Mosci. Senza nessun portacolore locale in quanto dirottati tutti al secondo turno, i primi turni premiano il 4.5 Gabriele Donnini (doppio 6-3 al paricategoria Luca Pieroni), il 4-Nc Luigi Dionisi (6-4 / 6-1 al paricategoria Giuseppe Maiucci), il 4-6 Marco Piccinetti (doppio 7-6 al pari categoria Gianluca Ceppari, il 4.NC Fabrizio Ricci (3-6 / 6-4 / 6-2 al paricategoria Leonardo Rampielli) ed il 4.NC Emilio Zacchei (6-3 / 3-6 / 6-4 al pari Categoria Marco Rossi). Il secondo turno che permette la qualificazione al tabellone di terza, premia immediatamente il giovane portacolore locale 4.4 Francesco Ronca che per la gioia dell’ex ottimo tennista padre Luca e dei nonni Ottorino ed Anna supera seppur con qualche difficoltà il 4-Nc Luigi Dionisi. Nella gara valida per la parte alta del tabellone, Ronca dopo aver vinto per 6-3 il primo set e perso il secondo per 6-0 si impone al terzo per 6-4. Meno complicato l’esordio per il tennista locale Categoria 4.4 Mirco Zucca. Che in una gara valida per la parte alta del tabellone supera secondo pronostico il 4.5 Marco Piccinetti. Dopo una partenza primo set-diesel (6-4) Zucca si scioglie e spadroneggia nel secondo per 6-1. Esce nella parte bassa del tabellone il locale 4.4 Giorgio Banella superato a sorpresa per 6-4 / 6-2 dal 4.NC Fabrizio Ricci. Nella parte alta del tabellone il 4.4 Angelo Mazzoli supera secondo pronostico per 6-1/6-0 il 4.5 Gabriele Donnini. Mentre nella parte bassa il 4.NC Emiliano Zacchei mette a segno la sorpresina di giornata superando il 4.4 Christian Cucugliato. Risultato finale 6-2 / 6-0. “Questo Torneo”, sottolinea il Presidente Enrico Barberini, “inaugura l’ultima parte stagionale del nostro Circolo. Che oltre a questa manifestazione porterà avanti anche un progetto di Scuola Tennis che avrà come vertici di qualità il Maestro Stefano Piccinetti ed i collaboratori Simone Pioli ed Alessandra Ronconi. Le famiglie che saranno interessate al progetto di imminente realizzazione potranno contattare Fabio alla Club House (339-1607635).


SPORT: TENNIS 2 – La Maestra del Circolo Tennis Club Acquapendente Alessandra Ronconi, si aggiudica il tabellone femminile del Torneo Nazionale Open di tennis organizzato presso il circolo di Acquapendente. La Ronconi supera in finale Margherita Brufani con il risultato di 6-3 / 6-4. A corollario della finalissima i quarti di finale maschile. Nella parte alta del tabellone la testa di Serie N° 1 il Categoria s.4 Cristiano Russo supera per 6-1 / 6-0 il 2.7 Daniele Orsi. La testa di Serie N° 4 il Categoria 2.7 Christian Carassai liquida con un doppio 6-1 il Categoria 2.3 Simone Poeta. Nella parte bassa del tabellone la testa di serie N° 3 Categoria 2.6 Riccardo Cecchi supera il Categoria 3.1 Alessandro La Cognata per 5-7 / 6-3 / 7-5. Ed, infine, la testa di Serie N° 2 il Categoria 2.5 Alessandro Scialla supera il Categoria 2.8 Emanuele Papini per 3-6 / 6-2 / 6-2.


SPORT: CALCIO – In attesa della “World Francigena Marathon” in programma a fine mese (organizzazione in collaborazione con il Comune di Siena e limitrofi centri della Toscana), Acquapendente si appresta a gustarsi come “aperitivo-antipasto” l’evento “CamminainTuscia” organizzato da Mercoledì 4 a Mercoledì 11 Ottobre dalla Camera di Commercio di Viterbo. La seconda edizione speciale dell’itinerario della Via Francigena della Tuscia prevede il coinvolgimento diretto oltre che del Comune di Acquapendente di quelli presenti nell’antico percorso dei pellegrini: Proceno, San Lorenzo Nuovo, Bolsena, Montefiascone, Viterbo, Vetralla, Capranica, Sutri e Monterosi. “Saranno sette giorni a piedi”, come sottolinea l’Ente Camerale, “alla scoperta di paesaggi mozzafiato e bellezze artistiche e architettoniche attraversando da nord a sud la Tuscia prima di imbarcarsi su un pullman per il trasferimento in piazza San Pietro a Roma per l’udienza papale del mercoledì e ritirare l’ambito Testimonium”. Reso noto il programma da Proceno a Roma. Al via Mercoledì 4 Ottobre con la tappa Proceno – Acquapendente di km 6 ( dislivello 150 metri). Prevista partenza da Proceno (Piazza della Libertà) alle ore 12,30 ed arrivo ad Acquapendente (Piazza del Comune) alle ore 15 circa. Per quanto riguarda gli eventi in programma a Proceno dalle ore 10.30  apertura punto degustazione di prodotti tipici in zona Porta Fiorentina. Prevista visita gratuita al Castello, ai Giardini ed al Piazzale del Castello. Ad Acquapendente dalle ore 15.00 alle ore 15,30 punto di degustazione dei prodotti tipici sotto i Portici di Piazza del Comune con  visita gratuita al Museo Civico e Basilica del San Sepolcro ed accoglienza istituzionale. Giovedì 5 Ottobre tappa Acquapendente – Bolsena di Km con dislivello 250 mt La tappa prevede una sosta intermedia a San Lorenzo Nuovo (arrivo ore 12,30 circa). Acquapendente – San Lorenzo Nuovo di Km 11.30 Partenza da Acquapendente (Piazza del Comune) alle ore 8,00 e arrivo a Bolsena (Castello) alle 17 circa. Gli eventi a San Lorenzo Nuovo   prevedono  dalle ore 12 alle ore 13 sosta pranzo e fornitura acqua, Gli eventi a Bolsena a partire dalle ore 17.15 visita gratuita a Rocca Monaldeschi della Cervara  terrazza panoramica – Museo Territoriale del Lago di Bolsena,  acquario – Palazzo Monaldeschi  punto ristoro ed accoglienza istituzionale .Venerdì 6 Ottobre tappa Bolsena – Montefiascone di Km 19 ( dislivello 520 mt) con partenza da Bolsena (Piazza Matteotti) alle ore 8,30 ed arrivo a Montefiascone (Rocca dei Papi) alle 17,15 circa. Eventi previsti a Montefiascone  alle ore 15.30 punto ristoro e rilascio attestato di passaggio al Km 10, ore 16.30 visita guidata della Chiesa di San Flaviano  (apertura chiesa dalle 15.30 alle 19), ore 16.45 accoglienza Corteo Storico, visita museo San Gallo e Torre del Pellegrino, accoglienza istituzionale presso Enoteca Provinciale, punto ristoro con degustazione di prodotti tipici. Sabato 7 Ottobre tappa Montefiascone – Viterbo di Km 17 e dislivello 400 mt. Partenza da Montefiascone (Rocca dei Papi) alle ore 8,30 ed arrivo a Viterbo (Piazza San Lorenzo) alle ore 16.30 circa. Eventi a Viterbo dalle ore 16.30 alle ore 17.00   saluti istituzionali presso la Loggia di Palazzo dei Papi, punto ristoro con degustazione di prodotti tipici,  visita guidata del polo museale del Colle del Duomo, apertura sala del Conclave Domenica 8 Ottobre tappa da Viterbo a Vetralla di Km 18 (dislivello 200 mt). Partenza da Viterbo (Porta Faul) alle ore 8,30 arrivo a Vetralla (Piazza del Comune) alle ore 17 circa. Eventi in programma a Vetralla dalle ore 15.30 alle ore 16 visita al Foro Cassio, alle  ore 17.00 allestimento punto di ristoro con degustazione di olio e prodotti tipici visita al museo e visita guidata nel centro storico di Vetralla.  La sera spettacolo musicale medioevale. Lunedì 9 Ottobre tappa Vetralla – Sutri di Km 24 (dislivello 260 mt). La tappa prevede una sosta intermedia a Capranica (Vetralla – Capranica Km 15,500) per pranzo. Partenza da Vetralla (Piazza del Comune) alle ore 7,30 ed arrivo a Sutri alle ore 18 circa. Gli eventi previsti a Capranica dalle ore 11 alle ore 11.30 punto ristoro presso le Torri di Orlando. Eventi a Sutri dalle ore 17 alle ore 17.30 sosta e breve presentazione della Torre degli Arraggiati. Alle ore 17.45 saluti istituzionali,  visita guidata gratuita del Mitreo, visita guidata gratuita dell’Anfiteatro, punto di ristoro con degustazione di prodotti tipici. Martedì 10 Ottobre tappa Sutri – Monterosi di 12 Km (dislivello 150 mt). Partenza da Sutri (Anfiteatro) alle ore 8,00 ed arrivo a Monterosi alle ore 12 circa. Eventi a Monterosi alle ore 12 saluti istituzionali presso il Comune, aperitivo di benvenuto. Mercoledì 11 Ottobre Transfer in bus da Viterbo – Capranica – Monterosi per Roma e ritorno. Partecipazione dei viandanti all’udienza di Papa Francesco in Piazza San Pietro. Partenza da Viterbo (Piazzale Romiti) alle ore 6,00. Partenza da Monterosi alle ore 6,45.  Ritorno da Roma alle ore 12,30/13,00.


SPORT: CALCIO – Con principale obiettivo la crescita tattico-tecnica delle rose-calciatori a disposizione di ogni Categoria, la ASD Etruria calcio del Presidente Avvocato Enrico Valentini affiliata Football Accademy Perugia calcio, sta alternando amichevoli a sedute di allenamento in vista dei singoli Campionati che prenderanno il via Sabato 14 Ottobre. Due campionati regionali e tre provinciali oltre a Tornei minori non ufficiali, per una vera e propria indigestione di partite che terrà incollate alle gradinate degli Stadi fino a Maggio supporters di ogni età, sempre numerosi e pronti ad incitare i piccoli beniamini. Provenienti da un lembo di territorio altoviterbese che trova “cuore pulsante” in circa une decina di Comuni solidarizzati con l’unico obiettivo di creare sempre più uno spazio pulito, sano, divertente e gioioso per le generazioni del futuro. Dopo aver vinto a pari punti con il Trastevere il proprio Girone romano di competenza la score stagione, gli Allievi fascia B anni 2002-2003 allenati da Luca Fortuni prenderanno parte al Girone A regionale. Assieme a loro altre tredici squadre: SSD Atletico Ladispoli Arl, SSD Calcio Tuscia srl, ASD Civitavecchia 1920, AS Fiumicino 1926, ASD Honey Soccer City, ASD FC Massimina, ASD Montefiascone, Monterosi FC SSD ARL, APD Palocco, ASD Pescatori Ostia, GSD Pianoscarano 1949, ASD Polisportiva Oriolo, Coop Vis Aurelia. Ottenuta lo scorso anno una strameritata salvezza, i Giovanissimi fascia B anno 2004 allenati da Angelo Fioramanti, prenderanno parte al Girone regionale A. Assieme a loro altre tredici squadre: SSD Calcio Tuscia SRL, GSD Campus Eur, ASD Città di Cerveteri, ASD Civitavecchia 1920, DLF Civitavecchia, ASD Honey Soccer City, ASD JFC Civita Castellana, ASD Leocon, ASD Montefiascone, ASD Ostiantica calcio 1926, APD Palocco, ASD SFF Atletico, USD Virtus Bracciano. Dopo aver sfiorato la promozione al Campionato regionale, gli Allievi 2001 del Tecnico Mauro Raspoli si tuffano in una nuova stuzzicante competizione provinciale. Assieme a loro altre undici agguerrite compagne di viaggio: SSD Barco Murialdina ARL, ASD Blera, ASD CM TolfAllumiere, ASD Corneto Tarquinia, ASDPOL Fulgur Tuscania, ASD JFC Civita Castellana, USD Montalto, Monterosi FC SSD ARL, ASD Polisportiva Monti Cimini, ASD Ronciglione United, SSD Valentano. Retrocessi dal Campionato regionale, i Giovanissimi 2003 affidati alla coppia Luca Fortuni-Federico Burla, prenderanno parte ad un Campionato provinciale assieme a SSD Barco Murialdina ARL, ASD Blera, ASDPOL Fulgor Tuscania, ASD Gallese United, ASD JFC CivitaCastellana, Nuova AD Felgas Fabrica, ASD Nuova Pescia Romana 2004, GSD Pianoscarano 1949, ASD Polisportiva Monti Cimini, ASD Ronciglione United, ASD T.C. Fogliano 2000 srl, SSD Valentano, ASDPOL Vigor Nepi, ASD Virtus Marta, ASD Viterbo SC. A Danilo Casaccia, infine, affidati i Giovanissimi provinciali fascia B anno 2005. Una formazione totalmente sperimentale che si farà esperienza ed ossa affrontando SSD Barco Murildina Arl, ASD C.M TolfAllumiere, SSD Calcio Tuscia srl, APD Castel Sant’Elia Luca Graziosi, USD Corchiano, ASD Corneto Tarquinia, ASDPOL Fulgor Tuscania, USD Montalto, Monterosi FC SSD ARL, ASD Nuova Bagnaia, GSD Pianoscarano 1949, ASD Polisportiva Teverina, APD Village Soccer Academy, AS Viterbese Castrense srl.


SPORT: CALCIO – Con obiettivo principale preparare tatticamente e tecnicamente giovani da inserire in prima squadra, la Categoria Juniores-Under 18 della Polisportiva Vigor Acquapendente prenderà parte al Campionato provinciale di pertinenza. I ragazzi del confermatissimo coach Angelo “Blook” Pagliacci, troveranno avversarie nel Girone SSD Barco Murialdina ARL, SSD Bomarzo, ASD Calcio Flaminia, ASD Canale Monterano calcio, ASD Canepinese, APD Castel Sant’Elia Luca Graziosi, USD Corchiano, ASDPOL Fulgur Tuscania, USD Montalto, ASD Nuova Bagnaia, ASD Nuova Pescia Romana 2004, ASD Polisportiva Oriolo, ACD Sporting Bagnoregio, SSD Valentano.


SPORT: CALCIO – Ennesime importantissime soddisfazioni per i tennisti aquesiani al Torneo maschile d’autunno organizzato dal Circolo locale del Presidente Enrico Barberini e diretto dai Giudici arbitro GAT 2 Fabio Mosci e GAT 1 Luca Bartolomei. Nella parte alta del tabellone di quarta Categoria sorprende ancora il talento del Categoria 4.4 Mirco Zucca che si sbarazza più facilmente del previsto del più quotato 4.2 Giovanni Proietti con i parzialini set 6-2 / 6-1. Bene anche il 4.2 Glauco Clementucci che si sbarazza facilmente del pari Categoria Leonardo Crociani per 6-1 / 6-1. Seppur lottando bellamente nel primo set il giovane Categoria 4.3 Giacomo Barberini viene superato per 7-5 / 6-3 dal 4NC Emilio Zacchei “Al di là del risultato non proprio positivo”, sottolinea il babbo Enrico, “sono felice dei progressi tattico-tecnici espressi da mio figlio da alcuni mesi a questa parte”. L’ennesima sorpresa di giornata la mette a segno il 4.4 Angelo Mazzoli che supera con un doppio 6-2 il 4.2 Gabriele Zacchei.


SPORT: CALCIO – Il Girone A Campionato Regionale laziale di Promozione ha una nuova e solitaria regina: l’Asd Ronciglione United. Nella sofferta vittoria casalinga per 3-2 l’ASD Santa Marinella si “porta a casa il pallone” bomber Provinciali (tris per lui al 20° primo tempo, 20° secondo tempo, quarto minuto di recupero). A poco servono le reti ospiti di Brutti (32° primo tempo) e Trinci (23° della ripresa). Successo lontano dalle mura amiche per l’AS Fiumicino 1926 che grazie alle reti di Alessandrini (3° secondo tempo) e Forcina (quarto minuto di recupero) sbanca il terreno di gioco dell’ASD San Lorenzo Nuovo. Bene anche l’ASD Canale Monterano calcio che viola il terreno di gioco dell’ASD Accademia calcio Roma con il risultato di 3-2. Alla rete monteranese di De Felici al 29° del primo tempo, fa eco sei minuti dopo il pareggio di Nolano. Che concede il bis al 6° della ripresa. Sono sufficienti a Gentili cinque minuti per rimettere in sesto la gara. A dare il colpo finale a due minuti dalla fine spetta a Biagiotti. Si esalta fuori casa anche l’ASD Grifone Gialloverde che viola per 2-1 il terreno di gioco di Bomarzo. Doppio vantaggio capitolino con Manganelli (26° primo tempo) e Cifani (47° primo tempo). I viterbesi accorciano il risultato a tre minuti dalla fine con Russo. Vittoria casalinga per la SSD Arl Ottavia che liquida per 3-1 l’ASD Città di Cerveteri calcio. Apre le marcature al 10° del primo tempo il capitolino Mancini a cui risponde per il pareggio venti minuto dopo Parashiv. Spetta ad una doppietta di Luciani (45° primo tempo e 15° secondo tempo) regalare il successo. Bene anche la USD Montalto che supera a domicilio per 3-1 l’ASD Nuovo Maccarese 1934- Vittorini-bis (7° primo tempo e 25° secondo tempo) e Mancini al 13° del primo tempo per i viterbesi. A cinque minuti dalla fine rete ospite con Buoso. Vittoria di misura a domicilio per l’Asd Compagnia Portuale CV 2005 che grazie ad una rete di Ruggiero al 6° del primo tempo liquida l’SSD Atletico Ladispoli srl. Successo in fotocopia per l’ASD Pescatoria Ostia che a domicilio supera grazie ad una rete di Franco al 12° del primo tempo l’ASD Montefiascone. Emozioni a iosa, infine, nel pareggio per 2-2 tra ASD Aranova e Polisportiva Vigor Acquapendente. Doppio vantaggio viterbese con Colonnelli (7° primo tempo) e Picchiotti (25° primo tempo) ma immediata risposta ospite nella ripresa con Savarino (10° ) ed Urbani (22°). Trasferta agevole almeno sulla carta Domenica prossima per la capolista che si recherà sul campo del fanalino di coda SSD Atletico Ladispoli fermo ancora a 0 punti. Completeranno la quinta giornata gli “head to head” tra Asd Accademia calcio Roma-SSD Bomarzo, ASD Città di Cerveteri calcio-ASD Compagnia Portuale CV2005, ASD Canale Monterano calcio-ASD Aranova, AS Fiumicino 1926-USD Montalto, ASD Montefiascone-SSD ARL Ottavia, ASD Nuovo Maccarese 1934-ASD Grifone Gialloverde, ASD Santa Marinella 1947-ASD San Lorenzo Nuovo, Polisportiva Vigor Acquapendente-ASD Pescatori Ostia.


SPORT: CALCIO – Lungo il percorso obiettivo tranquillità-classifica la Polisportiva Vigor Acquapendente esce globalmente con più di un pizzico di rammarico dalla trasferta di Aranova. Nella gara valida per la quarta giornata del Girone A Campionato di Promozione arriva un pareggio per 2-2 (in rete Maico Colonnelli e Lorenzo Picchiotti) . “Potevamo portare a casa risultato pieno”, ci sottolinea poco dopo le ore 13.00 il Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri. “Eravamo in vantaggio per 2-1 e potevamo allargare anche più il vantaggio se la dea bendata non ci avesse girato le spalle visto che le conclusioni dei nostri giocatori si sono fermati sui pali. Ci siamo purtroppo ad un certo punti un po’ seduti ed abbiamo subito la rete del pareggio. Ma abbiamo reagito da grande squadra visto che per ben due volte le conclusioni di Zammarchi nel finale sono state respinte dal numero uno locale”. Le tre gare del pomeriggio non potranno far smuovere assolutamente la classifica degli aquesiani. Che seppur perdendo la vetta detenuta in solidario dall’ASD Ronciglione United ratificano un secondo posto e statistiche assolutamente insperate in estate: 10 punti in quattro partite (3 vittorie, 1 pareggio, 0 sconfitte), 8 reti realizzate e 4 subite per un saldo positivo di + 4. Domenica 1 Ottobre alle ore 15.30 gara casalinga contro una ASD Pescatori Ostia che dopo la vittoria di misura per 1-0 sull’ASD Montefiascone ascende le graduatorie classifica.


SPORT: CALCIO – Festeggiano in sei nella Domenica d’esordio del Girone A Campionato regionale di Prima Categoria. Esplosione ASD Canepinese sul terreno di gioco del Valentano. 5-1 finale con doppietta di Biguzzi (15° e 31° primo tempo), Boccolini (36° primo tempo), Floccari (23° secondo tempo), Nicola Ferri (36° secondo tempo), che ribalta la rete valentanese messa a segno da Parri dopo appena un minuto di gioco. Risponde da par suo l’ASD 1929 Vetralla che espugna per 3-0 il terreno di gioco dell’ASDGS Latera. L’autorete di Fabrizio Lorenzini al 26° del primo tempo apre la strada ad un vittoria griffata da Antonio Lanzalonga (36° primo tempo) e Grimaldi (34° della ripresa). Buon inizio stagionale anche per il GSD Pianoscarano 1949 che viola per 3-2 il terreno di gioco dell’ASD Maremmana 1934. In vantaggio dopo appena tre minuti con Alberti, i tirrenici vedono il risultato ribaltato grazie alle reti di Del Moro (12° primo tempo) e Ciorba (16° primo tempo). Allunga il risultato D’Alessio al 28° del secondo tempo. A niente serve la rete di Mimiri al 32° della stessa frazione di gioco. Ottimo l’ASD Corneto Tarquinia che supera per 5-1 la Virtus Acquapendente. Apre Antonini al 6° del primo tempo. Ma è la giornata di Romagnoli (doppietta al 17° ed al 30° del primo tempo) con reti-corollario di Pastorelli (8° secondo tempo) e Gaeta (37° secondo tempo). Rete della bandiera aquesiana firmata da D’Accardo al 10° secondo tempo. Positiva prova dell’ASDPOL Fulgur Tuscania che supera per 3-0 l’ASD Grotte Santo Stefano calcio 2012. In rete Dominici (15° primo tempo), e bomberone Carletti (20° e 28° secondo tempo). Pareggio per 1-1 tra ACD Sporting Bagnoregio e ASD TusciaFoglianeseCapranica. Tutto nel concitatissimo finale: vantaggio bgnorese con Pantarelli all’ultimo giro di orologio e pareggio al quarto minto di recupero di Masci. 0-0, infine, tra ASD DOC Gallese 2010 e ASD Nuova Pescia Romana 2004. ASD Canepinese-Fulgor Tuscania e GSD Pianoscarano 1949-ASD Corneto Tarquinia il piattoforte di una seconda giornata che sarà completata dalle sfide tra ASD TusciaFoglianeseCapranica-ASD Maremmana 1934, ASD Grotte Santo Stefano calcio 2012-ASDGS Latera, POL. D. Ischia di Castro-ASD DOC Gallese 2010, ASD Nuova Pescia Romana 2004-ACD Sporting Bagnoregio, Virtus Acquapendente-SSD Valentano e ASD 1928 Vetralla-ASD Nuova Bagnaia.

a cura di Giordano Sugaroni

You must be logged in to post a comment Login