Salviamo i monumenti dell’isola Bisentina

Codice rosso per la Rocchina e la chiesa dei SS Giacomo e Cristoforo. Incuria e degrado prendono il sopravvento su questi gioielli del territorio. Il funzionario dei Beni Architettonici: “Sensibilizzare la stampa, la Regione Lazio e le istituzioni locali per aiutare la proprietaria a mantenere vivo questo sito, eventualmente con sbocchi occupazionali”

Salviamo i monumenti dell’isola Bisentina

di Caterina Berardi Una storia di cui non pensavamo di dovercene occupare, ma il diritto di cronaca in questo caso ha prevalso e ce l’ha imposto. Versano in condizioni di degrado perpetuo i monumenti architettonici presenti sull’isola Bisentina, unicum assoluti di chi apprezza l’arte nella sua espressione più alta. Stanno letteralmente cadendo a pezzi la […]

Salviamo il sito templare di Castell’Araldo

Nel 2007 l’intera area venne ristrutturata a cura della Sovrintendenza Architettonica del Lazio, in quell’occasione vennero alla luce ambienti antichi, forse una cripta, ma fu ricoperta. Il custode della commanderia rivolge un appello alle autorità: “Interessatevi a questo posto, riprendete gli scavi della cripta, potrebbe dare lavoro”

di Caterina Berardi Torniamo ad occuparci del sito storico di Castell’Araldo, dopo aver già richiamato l’attenzione delle autorità sulla necessità di provvedere alla sua valorizzazione. A pochi chilometri dalla cittadina martana lungo la strada che conduce a Tuscania, esiste infatti una piccola commanderia templare o quello che ne rimane. In un pomeriggio autunnale decidiamo di far visita […]

I misteri della Selva di Malano

Alla scoperta di oscuri e inquietanti monumenti rupestri tra i monti Cimini e la valle del Tevere

I misteri della Selva di Malano

di Giuseppe Moscatelli Se qualcuno ritiene di aver visto tutto quello che la civiltà etrusco-romana può offrire al visitatore, leggendo questo articolo avrà modo di ricredersi. C’è un patrimonio archeologico nascosto, misterioso, per taluni esoterico, che solo oggi emerge alla conoscenza da millenni di oscurità e incuria. Il folto delle macchie e l’asperità dei luoghi […]

La Rocca di Nepi dal Medioevo all’alba della Controriforma

La Tuscia teatro di intrighi e potere: i Borgia a Nepi. Il piccolo centro del viterbese ospita i grandi personaggi della storia, dalla bella Lucrezia ai francesi di Napoleone

di Laura Tamagni   La Rocca dei Borgia a Nepi Dal rinascimento in poi si è sempre parlato della famiglia Borgia. La celebre dinastia, che ebbe il suo rappresentante più importante in Rodrigo Borgia divenuto poi Papa Alessandro VI, ha avuto rapporti con la Tuscia. Tra le tante cittadine toccate dalla storia della nobile famiglia spagnola […]

La strada di Amalasunta

Le acque del Lago di Bolsena nascondono splendidi segreti e inaccessibili tesori. La strada di Amalasunta, che dall'isola Martana arriva alla spiaggia di Marta, è uno di questi, purtroppo nascosta tra la flora lacustre e uno strato di limo bianco finissimo che copre gran parte del fondale, generato dalla costruzione del primo porto di Marta

  di Laura Tamagni Durante l’età del Bronzo, periodo in cui la profondità del lago era inferiore a quella odierna, l’Isola Martana era separata dalla costa da un breve braccio di acque. Fu allora che gli abitanti locali gettarono un terrapieno di pietrame per collegare le due sponde. Lungo il corso dei secoli, è stata […]

L’Acquarossa, luogo suggestivo e prezioso ma trascurato e degradato

Questa meraviglia archeologica e naturalistica è vittima di un problema largamente diffuso: l’incuria. Un luogo di grande fascino, teoricamente aperto al pubblico, ma realmente usato come discarica

di Laura Tamagni Il comprensorio dell’Acquarossa è un luogo affascinante e misterioso, raggiungibile a piedi, dopo aver percorso la strada Teverina che da Viterbo va verso Bagnoregio e Bagnaia. L’area archeologica è situata su un altopiano tufaceo ed è delimitata da profonde valli dove scorrono, a nord, il fosso dell’”Acquarossa” e a sud, il fosso […]

La Torre di Chia. Il rifugio di Pasolini, un patrimonio da difendere

Noi lo facciamo a modo nostro, descrivendo questi tesori nascosti e impenetrabili, e richiamando l’attenzione delle nostre Amministrazioni sulla necessità di provvedere seriamente alla loro visitabilità e valorizzazione

  di Laura Tamagni Nel cuore della Tuscia, vicino a Bomarzo, si trovano i resti di un antico castello di cui famosa è l’unica sua torre superstite,” la Torre di Chia”. Il sito è di proprietà privata, quindi non è normalmente aperto al pubblico. Se oggi possiamo comunque ammirarlo – sia pure soltanto dall’esterno – in […]

Il sito templare di Castell’Araldo

Castell'Araldo (“Castarallo” per i Martani) è un reperto storico di enorme importanza. Poterlo visitare è però un'impresa impossibile. Lo stesso destino accomuna molti altri tesori della Tuscia. E' un problema da affrontare seriamente. Noi lo facciamo a modo nostro, descrivendo questi tesori nascosti e impenetrabili, e richiamando l'attenzione delle nostre Amministrazioni sulla necessità di provvedere seriamente alla loro visitabilità e valorizzazione

Il sito templare di Castell’Araldo

di Laura Tamagni Nel territorio di Marta  c’è il più importante sito Templare della Tuscia, denominato Castell’Araldo. A pochi chilometri dall’abitato di Marta, in direzione Tuscania, sotto la sede stradale e prospicienti l’argine del fiume Marta si possono subito scorgere i resti del complesso del castello e la piccola chiesa annessa, dedicata a Santa Maria […]