La rondine comune

Probabilmente a tutti sarà capitato di vedere (e sentire) varie volte le “rondini” annunciare l’inizio della primavera. Non a caso la rondine comune (Hirundo rustica) è uno degli uccelli migratori, appartenenti all’ordine dei passeriformi, più diffusi e conosciuti. Essa è una specie cosmopolita (diffusa in tutto il mondo, ad esclusione dei poli), nidifica nell'emisfero settentrionale e sverna nell'emisfero meridionale

La rondine comune

di Gabriele La Malfa Spesso ci si riferisce alla rondine comune semplicemente col nome di “rondine”, anche se, in realtà, a livello di tassonomia il termine indica tutta la famiglia degli irundinidi (Hirundinidae). Malgrado sia una specie ad ampissima diffusione (si stimano almeno 200 milioni di esemplari) oggi la sua popolazione globale è in declino. […]

Il limulo

Il Limulus polyphemus, comunemente detto limulo, è un artropode marino appartenente al sub-phylum dei chelicerati (lo stesso dei ragni, scorpioni e zecche). In inglese è identificato anche come “Atlantic horseshoe crab” (granchio atlantico a ferro di cavallo), questo più per l’aspetto “corrazzato” e per la particolare forma del carapace, che per un’effettiva stretta parentela genetica con i granchi (sub-phylum dei crostacei)

Il limulo

di Gabriele La Malfa Attualmente, nel mondo scientifico, l’origine del limulo è motivo di controversie, c’è chi lo considera un vero e proprio fossile vivente (la somiglianza con alcune forme del periodo Devoniano è indiscutibile) e, al contrario, chi lo ritiene piuttosto recente (in termini geologici). A sostegno della seconda tesi ci sono gli studi […]

Il grillotalpa

Il grillotalpa (Gryllotalpa gryllotalpa) è un insetto facente parte della famiglia dei grillotalpidi (Gryllotalpidae) e ne rappresenta la specie di maggior diffusione. Originario delle regioni europee (non a caso in inglese viene chiamato “European mole cricket”), è oggi ampiamente diffuso anche nella parte orientale degli Stati Uniti

Il grillotalpa

di Gabriele La Malfa I grillotalpa appartengono al sottordine degli ensiferi (ordine Ortotteri), tuttavia, a differenza di tutte le altre famiglie che ne fanno parte (es. grillidi, rafidoforidi, tettigoniidi, ecc.), essi sono sprovvisti del lungo e caratteristico ovopositore arcuato. Ensifera deriva dalle parole latine ensis, “spada”, e fĕro “portare”, quindi “portatore di spada”, questo proprio […]

Il complesso meccanismo sociale del lupo

Nei lupi il branco è un’unità famigliare all’interno della quale esiste una precisa gerarchia sociale e al cui vertice c’è un maschio e una femmina dominanti, detti “alfa”

Il complesso meccanismo sociale del lupo

di Gabriele La Malfa  Gli altri lupi del branco sono classificati con le lettere dell’alfabeto greco a seconda del loro rapporto di subalternità (beta, gamma, delta…). La gerarchia si differenzia anche in base al sesso, pertanto ne esiste una tra i maschi e una tra le femmine. A parità di “grado”, la femmina è sempre in […]

Il cervo volante

Chiunque abbia visto questo insetto avrà di sicuro capito subito il perché del suo nome (cervo volante). D’altronde il rimando visivo delle sue grosse mandibole con i palchi dei cervi è fin troppo chiaro

Il cervo volante

di Gabriele La Malfa Il cervo volante (Lucanus cervus) è un insetto appartenente all’ordine dei coleotteri diffuso in gran parte dell’Europa (in Italia lo si trova soprattutto nelle regioni settentrionali) e in alcune zone dell’Asia Minore e del Medio Oriente. Malgrado il suo aspetto sia apparentemente minaccioso, in realtà è innocuo per l’uomo, infatti le […]

Il dik dik

I dik dik, almeno in zoologia, non sono il gruppo musicale italiano formato nel 1965 *, ma delle piccole antilopi appartenenti al genere Madoqua. Sono quattro le specie attualmente viventi (Madoqua gunther, Madoqua kirkii, Madoqua piacentinii e Madoqua saltiana) e, grazie alle loro ridotte dimensioni, risultano essere le antilopi più piccole esistenti, nonché i ruminanti più piccoli oggi conosciuti

Il dik dik

di Gabriele La Malfa Il nome “dik dik” è onomatopeico, ossia è un termine che riproduce, attraverso i fonemi di una determinata lingua, il suono o il rumore associato ad un determinato oggetto/soggetto. Nel caso specifico il nome richiama il verso che queste piccole antilopi fanno quando sono spaventate. I dik dik adulti hanno un’altezza […]

La gazza ladra

La gazza ladra (Pica pica) è un corvide tipico delle aree temperate europee ed asiatiche (oggi è presente anche in alcune regioni dell’Africa settentrionale e degli Stati Uniti)

La gazza ladra

di Gabriele La Malfa Questo uccello non risulta infastidito dalla presenza dell’uomo, anzi spesso nidifica proprio vicino a zone urbanizzate, evitando, così, la copresenza di cornacchie e rapaci (i suoi maggiori antagonisti) e usufruendo, all’occorrenza, degli scarti alimentari prodotti dall’uomo. La gazza conta 12 sottospecie, tutte morfologicamente piuttosto simili, quella che differisce maggiormente è la […]

Il cobra reale

Il cobra reale, nome scientifico Ophiophagus hannah, è il serpente velenoso di maggiori dimensioni esistente (mediamente è lungo 3 metri, ma alcuni esemplari possono superare i 5 metri e pesare oltre i 14-15 kg)

Il cobra reale

di Gabriele La Malfa La neurotossina su cui si basa il suo veleno non è tra le più potenti presenti in natura, tuttavia ne può iniettare un grande quantitativo (fino a 7 ml), cosa che la rende estremamente pericolosa e letale. Il veleno di un esemplare adulto è sufficiente per uccidere un elefante e fino […]

Il panda minore

Il panda minore (Ailurus fulgens), detto anche panda rosso per la caratteristica colorazione marrone-rossa della sua pelliccia, è un mammifero dell’ordine dei carnivori, unico esponente vivente della famiglia Ailuridae

Il panda minore

di Gabriele La Malfa Nonostante il nome la sua parentela filogenetica col panda gigante è piuttosto lontana, probabilmente l’ultimo antenato comune tra queste due specie risale a non meno di 25-30 milioni di anni fa (Oligogene). Alcuni studiosi ritengono che il panda minore abbia, addirittura, una parentela genetica più stretta col procione. In lingua cinese […]

Il granchio del cocco

Il granchio del cocco (Birgus latro) è, a pieno diritto, il più grande artropode terrestre (vivente) che si conosca. Esso appartiene all’ordine dei crostacei decapodi e fa parte della famiglia dei paguridi (Paguridae), comunemente conosciuti come paguri

Il granchio del cocco

di Gabriele La Malfa Sebbene possa risultare difficile da credere, questo animale è a tutti gli effetti un enorme paguro terrestre. Dimensioni a parte, la maggiore differenza con i “normali paguri” sta nel fatto che l’adulto non utilizza una conchiglia vuota come casa. L’addome del granchio del cocco con la crescita si irrobustisce, grazie alla […]

L’anguilla elettrica

L’anguilla elettrica, più propriamente chiamata elettroforo (Electrophorus electricus), è un pesce osseo d’acqua dolce appartenente alla famiglia dei gimnotidi (Gymnotidae)

L’anguilla elettrica

di Gabriele La Malfa I gimnotidi sono tutti pesci d’acqua dolce endemici delle regioni tropicali dell’America centrale e dell’America meridionale, aventi un aspetto anguilliforme: parte posteriore del corpo molto sottile, assenza della pinna caudale e di quelle dorsali e pelviche, presenza di una pinna anale molto lunga ed accentuata. Generalmente le specie appartenenti a questa […]

Il pomodoro di mare

A dispetto del nome comune, il pomodoro di mare non è una versione acquatica del noto ortaggio, né tantomeno un vegetale della famiglia delle solanacee. L’Actinia equina (pomodoro di mare) è un animale marino, nello specifico un cnidario (celenterato) antozoo appartenente all’ordine delle attinie (Actiniaria)

Il pomodoro di mare

di Gabriele La Malfa  Esso è probabilmente la specie più diffusa tra tutte le attinie (dette anche anemoni di mare); cosmopolita è presente in tutti i mari e oceani delle zone temperate della Terra. Popola la cosiddetta zona intertidale, o mesolitorale, a pochi metri di profondità (zona litorale interessata dalle maree, emersa con la bassa […]

Il fennec, il più piccolo canide al mondo

Probabilmente, se si pone il titolo dell’articolo come domanda, a molti verrà spontaneo rispondere con “chihuahua”. Di sicuro questo canide, soprattutto nella variante “toy”, ha dimensioni ridottissime, ma va ricordato che è una razza canina e non una specie a se stante. Di fatto appartiene a una delle tante e variegate razze in cui si suddivide la sottospecie del “Canis lupus familiaris”, derivante a sua volta dalla “specie madre” del Canis lupus, ossia del lupo

Il fennec, il più piccolo canide al mondo

di Gabriele La Malfa Premesso quanto sopra, la palma d’oro per il canide più piccolo al mondo spetta, senza alcun dubbio, al Fennec (Vulpes zerda), conosciuto anche come “volpe del deserto”. Questo piccolo e grazioso canide pesa solo 1-1,5 kg, ha un’altezza media al garrese di circa 30 cm ed è lungo appena 45 cm, di […]

Il nautilus

In letteratura il Nautilus è il noto sottomarino comandato dal capitano Nemo nel romanzo “Ventimila leghe sotto i mari” di Jules Verne. Tale nome fu usato dallo scrittore riferendosi al genere di molluschi cefalopodi chiamati Nautilus

Il nautilus

di Gabriele La Malfa Sebbene la sua conchiglia fosse già nota ed utilizzata in oreficeria sin dal XVII secolo (1600), venne osservato per la prima volta in vita solamente nel 1829, prima questo mollusco era considerato estinto. In ogni caso, può essere considerato un “fossile vivente”, infatti i fossili ritrovati, appartenenti ad esponenti del suo […]

Le lucciole, luce ad altissima efficienza energetica

L’insetto che prende comunemente il nome di “lucciola” è sicuramente noto a tutti. Un tempo, in Italia, era una consuetudine e un piacere vederla illuminare le notti estive, oggi, purtroppo, è diventata una “rarità”, poiché in via d’estinzione a causa del massiccio uso di pesticidi in agricoltura. Pertanto la sua presenza, ove si abbia ancora la fortuna di vederla, è un buon indicatore della salubrità dell’ambiente (funge da bioindicatore)

Le lucciole, luce ad altissima efficienza energetica

di Gabriele La Malfa Scientificamente con “lucciola” (genere Luciola) si identifica in un piccolo insetto coleottero notturno (massimo 2,5 cm di lunghezza) appartenente alla famiglia dei lampiridi (Lampyridae). Questo genere è composto da tre specie, la Luciola novaki endemica dei Balcani occidentali, la Luciola lusitanica endemica del Portogallo, della Spagna, della Francia, dell’Italia, dei Balcani […]