“Non urbem sed orbem”: presentazione a San Martino al Cimino

Sabato 12 agosto alle ore 21.30, presso la  Sala Capitolare Abbazia di San Martino al Cimino (Vt), verrà presentato il volume: “Non urbem  sed orbem” di Colombo Bastianelli e Luca Salvatelli, con un contributo della storica del costume Elisabetta Gnignera sulle vesti di Olimpia Maidalchini Pamphilj

Rilettura delle vicende storico-monumentali del complesso abbaziale e del borgo Pamphiliano.

La pubblicazione si  propone di  ricostruire, attraverso  le fonti di archivio, le vicende del complesso monastico cimino, dalla sua fondazione fino al periodo pamphiliano facendo seguito, a più di  un secolo, alla prima esaustiva storia dell’abbazia di San Martino  data alle stampe agli inizi del Novecento dallo storico viterbese Pietro Egidi, nelle pagine della Rivista Benedettina.

La  monografia è divisa in quattro sezioni:

–          la prima sezione è dedicata alle vicende del complesso monastico che, iniziando nell’anno 838, anno di fondazione della primitiva chiesa, termina nel 1646 con la prima visita di papa Innocenzo X a San Martino;

–          la seconda sezione è  incentrata su di un arco temporale assai più ristretto, che va dal 1645 al 1745, ma assai carico di ripercussioni per l’evoluzione urbanistica, che vide trasformarsi radicalmente la facies originaria dell’antico insediamento monastico fino a prendere la forma di un vero e proprio borgo;

–          la terza sezione è dedicata all’analisi storico-artistica delle evidenze monumentali, della quale se ne traccia l’evoluzione, dalla primigenia destinazione fino alle diverse campagne di restauro intercorse dall’ultimo quarto del XIX fino alla prima metà del XX secolo;

–          la quarta sezione ripercorre infine,  alla luce di recentissimi studi, la biografia di Donna Olimpia Maidalchini Pamphilj, principessa di San Martino ai Monti, alla cui volontà e decisione, è da ascriversi l’attuale conformazione del borgo, definito da Innocenzo X nel 1653, per le sue peculiari caratteristiche architettoniche già note al tempo, «non Oppidum sed Urbem, non Urbem sed Orbem»  ossia “non terra ma città, non città ma mondo!”

E proprio con l’espressione latina “Non Urbem sed orbem”/Non città ma mondo  utilizzata dal Pontefice, è stato intitolato il volume pubblicato in edizione cartacea ed ebook per Amazon Editions e i cui proventi di vendita saranno utilizzati per finanziare i lavori di manutenzione e restauro della Chiesa cimiteriale di San Martino al Cimino.

Non ci sono articoli correlati

You must be logged in to post a comment Login