S.O.S. cani abbandonati

Ogni anno si stima che nel periodo estivo vengano abbandonati circa 50 mila cani e 80 mila gatti, di cui una buona percentuale (soprattutto dei cani) muore per stenti o travolti sulle strade

di Gabriele La Malfa

Solo lo scorso anno in Italia sono stati censiti più di 700 mila cani randagi. Alcuni di questi hanno trovato nuovi e degni padroni, altri sono finiti nei canili, ma la maggior parte è morta.

Come accorgersi se un cane è stato abbandonato? La prima impressione è lo stato di smarrimento del povero animale con la coda tra le zampe e lo sguardo sfuggente. Come avvicinarsi con sicurezza? Spesso il povero animale è talmente terrorizzato che un vostro gesto inavvertitamente violento potrebbe essere interpretato come un atto di aggressività, causando una possibile reazione dell’animale nei vostri confronti. Quindi si consiglia di avvicinarsi con cautela portando soprattutto con voi una ciotola d’acqua e, possibilmente, mettendo le mani ben in vista con i palmi aperti e rivolti verso l’alto. In ogni caso, per essere più tranquilli, si può segnalare l’animale all’ENPA al numero verde 800.253.608.

Si ricorda che l’abbandono degli animali d’affezione è un reato perseguibile fino a 12 mesi di reclusione e con ammende che vanno da 3 mila a oltre 10 mila euro.

Cani abbandonati in autostrada

E’ molto rischioso fermarsi su un’autostrada, se si intravede un cane abbandonato non dovete fare altro che inviare un sms specificando località, ora di avvistamento, razza (se possibile) e direzione di marcia, al 334.1051030. Mille volontari sono pronti ad intervenire in tutta Italia fino al 4 settembre. Esiste anche un altro numero attivo 24 ore su 24, dal 1 luglio al 31 agosto: ed è l’800.137.079.

Rendiamoci utili, non lasciamo morire i nostri amici a quattro zampe

fonte: Accademia Kronos onlus

You must be logged in to post a comment Login