“Ottava rima, una risorsa territoriale”

Mercoledì 17, a partire dalle ore 15.00, Antonello Ricci sarà a Ribolla, in Maremma, alla Porta del parco ex cinema Mori: in qualità di relatore alla tavola rotonda “Ottava rima, una risorsa territoriale” iniziativa voluta dall’associazione culturale “Sergio Lampis improvvisar cantando” e dal comune di Roccastrada

Siederà e discuterà insieme con Corrado Barontini, Grazia Tiezzi e Cristina Ghirardini, eminenti studiosi, locali e non, del cosiddetto patrimonio immateriale. In platea gli amministratori di vari comuni toscani (Roccastrada, Terranuova Bracciolini, Semproniano, Massa Marittima e altri) e alcune realtà associative locali legate al mondo della grande tradizione italiana della poesia improvvisata sul metro dell’Orlando furioso. Titolo dell’intervento di Ricci: “L’ottava rima improvvisata un dono, le sue comunità un patrimonio da valorizzare”. Ricci è stato invitato in qualità di docente del master DIBAF-UNITUS per “Narratori di comunità”, realtà fortemente innovativa sul piano della formazione proprio in rapporto alla messa in valore dei “paesaggi”, delle storie e delle identità locali. Il saggista e performer viterbese proverà a convincere politici e amministratori intervenuti della necessità impellente di una semplice, quanto coraggiosa, “rivoluzione copernicana” nella concezione stessa dei rapporti tra le amministrazioni e le comunità e le realtà associative locali della poesia improvvisata.

Non ci sono articoli correlati

You must be logged in to post a comment Login