Acquapendente, le ultime notizie

Il corrispondente aquesiano Giordano Sugaroni ci racconta le ultime notizie

TEATRO – Il 20 ed il 21 maggio 2017, la Compagnia Controtempo Theatre porterà in scena un capolavoro del teatro nell’incantevole Castello di Torre Alfina (VT): “Otello” di W. Shakespeare. Tra combattimenti, disperazione e momenti di passione, il dramma del Moro rivivrà in una versione completamente innovativa e coinvolgente. Lo spettacolo, infatti, sarà itinerante: il pubblico assisterà alla rappresentazione immergendosi nella bellezza dei diversi ambienti del castello e sentendosi parte integrante dell’opera. La regia, di Lilith Petillo e Pasquale Candela, tende a mettere in rilievo il punto di vista di Iago, la sua ardita opera di disfacimento e la crudeltà dell’animo umano. Il cast è formato da attori professionisti tutti diplomatisi all’Accademia Internazionale di Teatro di Roma. Nel ruolo di Otello, alle prese con la sua irrefrenabile gelosia, Valerio Pollio. Iago, probabilmente uno dei personaggi piu’ complessi degli scritti shakespeariani, astuto, malvagio e inverosimilmente folle, è interpretato da un attore versatile e teatralmente affascinante: Venanzio Amoroso. A vestire i panni della bella e giovane Desdemona, invece, sarà l’attrice Paola Fiore Burgos. Cassio, fedele luogotenente del Moro, è Danilo Franti. Roderigo, follemente innamorato di Desdemona è interpretato invece da Marco Trotta; nel ruolo di Emilia, moglie di Iago, troviamo Lilith Petillo mentre Montano, amico di Otello, è Demetrio Paciotti. Sono previste quattro repliche al giorno. Gli orari di ingresso, validi sia per sabato 20 che per domenica 21, sono: 17.00 / 18.30 / 20.00 / 21.30La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata chiamando ai numeri 3472539484 / 3467346677 oppure inviando un’e-mail all’indirizzo compagniacontrotempo@gmail.com


AMMINISTRAZIONE – Con Delibera di Giunta, il Comune di Acquapendente approva il protocollo d’intesa con quello di Bagnoregio in materia turistico-culturale. “Nell’ambito della programmazione di breve, medio, lungo periodo”, sottolinea il Sindaco Dottor Angelo Ghinassi, “questa Amministrazione firmataria mira a condividere con l’altra tutte quelle azioni e quelle risorse territoriali, culturali e turistiche, che costituiscono la base su cui fondare lo sviluppo dei relativi territorio in una idea comune e condivisa. Ci assumiamo assieme l’impegno di individuare le idee comuni e condivise da esplicitare in un quadro comune programmatico-strategico ed allo stesso tempo individuare, per ciascuna Amministrazione, le specificità locali su cui fondare le azioni verso i singoli centri storici, sempre in un processo partecipato e condiviso dalle medesime Amministrazioni. Verrà avviato nel breve periodo una prima progettualità specifica, che possa costituire una prima azione strategica verso la valorizzazione del territorio e delle emergenze storico-culturali e naturalistiche che accomunano i territorio delle Amministrazioni. In particolare l’azione che si intende avviare è riferita alla valorizzazione delle risorse naturalistiche che caratterizzeranno i rispettivi territori e che ne identificano l’idea comune quali la risorsa storica, la rete dei percorsi pedonabili ciclabili e della mobilità dolce, i percorsi ed il rapporto esistente tra natura e storia. Obiettivo comune quelle di potenziare le dotazioni infrastrutturali per la mobilità e l’accessibilità ai centri storici ed al miglioramento della qualità dello spazio pubblico soprattutto per i centri urbani storici che rappresentano l’identità specifica dei luoghi”. Punto di partenza l’approvazione del regolamento unico concorso fotografico nell’ambito dei “Borghi in prospettiva”. In occasione dell’anno dei borghi in Italia indetto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini”, è stato indetto un concorso fotografico volto ad esaltare le bellezze storico-culturali e paesaggistiche dei territori. Le fotografie dovranno essere scattate nei Comuni di Acquapendente e Bagnoregio inclusi le Frazioni. Esse dovranno essere presentate entro le ore 12.00 di Venerdì 16 Giugno ad uno dei seguenti indirizzi: Ufficio Sportello Europa, Comune di Acquapendente, Piazza Girolamo Fabrizio o Ufficio Cultura Comune di Bagnoregio Piazza Sant’Agostino. Saranno attribuiti i seguenti premi: primo classificato € 1.000, secondo classificato una notte per due persone presso la Residenza Casa dell’Artista a Civita di Bagnoregio, terzo classificato una cena per due persone presso il Ristorante la Parolina ad Acquapendente. Tutti coloro che vorranno ricevere maggiori informazioni email sportelloeuropa@comuneacquapendente.it 0763-7309214.


CONSIGLIO COMUNALE – La lista civica “La Città a Cuore – Associazione le Campanelle” rende nota agli aquesiani la seguente nota informativa: “Il grande Mark Twain diceva che “in Paradiso si entra per favoritismo, se si entrasse per merito, tu resteresti fuori ed il tuo cane entrerebbe al posto tuo.” E noi siamo qui a dibattere se e come i nostri animali possono accedere nei luoghi pubblici e nei luoghi aperti al pubblico. Ci chiediamo il perché dell’anomala campagna anti animali (ma soprattutto anti proprietari di animali) che l’Amministrazione sta portando avanti in questi giorni. Anomala poiché basata su una comunicazione del Ministero della Salute, demandata ai servizi veterinari e non ai Comuni, che ribadisce semplicemente le Raccomandazioni CE, ipotizzando, tra l’altro, che l’accesso in locali in cui sono presenti alimenti per il consumo è possibile se sussistono le dovute condizioni e se si prevedendo opportune misure di autocontrollo. Non ci sembra che tale nota giustifichi l’allarmismo e la pretesa di vietare l’accesso agli animali in luoghi pubblici e luoghi aperti al pubblico da parte dell’amministrazione.Ma anomala anche per il modo in cui è stata condotta stando alle lamentele che ci sono pervenute dai cittadini. Ci chiediamo cosa è cambiato all’improvviso per dare il via a questa campagna anti animali nel nostro comune: – Il nuovo provvedimento in merito all’accesso degli animali nei luoghi pubblici è dettato da un ordinanza della ASL oppure è stata fatta un ordinanza comunale in merito derivante da fatti che hanno messo a rischio le condizioni di igiene e sicurezza nei luoghi individuati? – Esiste un regolamento comunale o della polizia municipale che è stato adottato o modificato recentemente?- Perché non si sta rispettando la prassi legittima prevista nell’esposizione della cartellonistica e nella comunicazione fatta ai negozianti? Comunque, tranne nell’eccezione descritte nel regolamento CE, si ritiene illegittimo il divieto di accesso agli animali, specie su suolo pubblico, pertanto chiediamo la sospensione immediata di questo atteggiamento intimidatorio (minacce di sanzioni) rivolto ad eventuali “trasgressori”, anche perché non si sa bene a quale provvedimento stiano trasgredendo (se non esiste un ordinanza o un regolamento comunale), e ci diciamo disponibili ad un incontro con gli attori interessati per rivedere o redigere ex-novo un regolamento comunale in materia (nel rispetto delle raccomandazioni e delle norme vigenti) ma se non troviamo collaborazione procederemo a segnalare il caso agli organi competenti per verificare la legittimità delle azioni intraprese dell’amministrazione. A tale proposito ricordiamo che la legge di riferimento è la Legge quadro in materia di animali d’affezione e di prevenzione del randagismo (281/1991) che segue l’art.83 del Regolamento di Polizia veterinaria (DPR n.320/54) la quale afferma che gli animali possono accedere a qualunque luogo pubblico o esercizio pubblico, salvo che non venga segnalato il divieto con apposito cartello, purché i cani siano tenuti al guinzaglio e/o museruola e gatti ed altri animali stiano nel trasportino. Unica eccezione è il divieto di accesso nei locali in cui vengono preparati, trattati o conservati gli alimenti previsto dal Regolamento Ce 852/2004, che in Italia non è mai stato riconosciuto normativamente e per tanto viene accolto solo come Raccomandazione, così come la nota del Ministero della Salute che afferma: “Nei supermercati e nei negozi di generi alimentari l’accesso di animali domestici è consentito, alle dovute condizioni, unicamente nelle aree di esposizione di alimenti protetti fino alle aree di cessione di prodotti preincartati”, indicazione che rimane vaga e di difficile attuazione. Nel 2010 il Ministero del Turismo e l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) pubblicano un’ordinanza tipo che invita i Comuni a stabilire il libero accesso di animali di affezione in strutture pubbliche e luoghi aperti al pubblico. Nel 2012 l’ANCI sottoscrive un accordo con la Federazione Italiana Associazione Diritti Animali e Ambiente nel quale si impegna a favorire, soprattutto nell’ambiente urbano, la convivenza con gli animali domestici, anche in considerazione delle positive ricadute sull’attrattività turistica data da forme più inclusive di accoglienza. Da allora molte Città, Province e Regioni hanno adottato regolamenti che favoriscono un atteggiamento animal friendly (in Emilia Romagna gli animali sono ammessi in alcune strutture sanitarie e in Friuli nelle spiagge pubbliche), ma non il nostro Comune che, a quanto pare, vuole precludere l’accesso agli animali dai luoghi pubblici quali bar, negozi e giardini. Infatti senza una normativa nazionale e/o regionale esplicita la decisione è rimandata a regolamenti comunali, a questo proposito l’ANCI ha ribadito che: “vietare l’ingresso ai cani nei locali pubblici e quindi negli esercizi commerciali è illegale”, a meno che intervenga la ASL con specifiche ordinanze urgenti date da particolari situazioni. In realtà nel 2014 è stato aggiornato il Manuale di Corretta Prassi Operativa della FIPE che trova applicazione nei settori della ristorazione, gastronomia (bar), pasticceria e gelateria, e tra le disposizioni ce n’è anche una riguardante l’ammissione degli animali nei pubblici esercizi. Il manuale validato dal Ministero della Salute, consente l’accesso ai cani nelle zone aperte al pubblico di bar e ristoranti, affermando l´inesistenza di motivi igienico sanitari tali da giustificare il divieto di entrata, mentre rimane fermo che l’accesso è vietato nei locali di produzione e deposito degli alimenti. Quindi i regolamenti comunali che vietano l’accesso ai cani in luoghi pubblici o aperti al pubblico sono legittimi? La questione è stata affrontata in diverse occasioni dagli organi di giustizia amministrativa con declaratoria di illegittimità dei provvedimenti impugnati, da ultimo si segnala la decisione del TAR LAZIO (SEZ. II BIS,DEL 17-05-16 N° 5836) che dichiara: “Si osserva che sono meritevoli le ragioni di tutela dei cittadini in considerazione della circostanza che i cani vengono spesso lasciati senza guinzaglio e non ne vengono raccolte le deiezioni, ma il provvedimento risulta essere eccessivamente limitativo della libertà di circolazione delle persone ed è comunque posto in violazione dei principi di adeguatezza e proporzionalità, atteso che lo scopo perseguito dall’Ente locale di mantenere il decoro e l’igiene pubblica, nonché la sicurezza dei cittadini, può essere soddisfatto attraverso l’attivazione dei mezzi di controllo e di sanzione rispetto degli obblighi imposti dalla disciplina generale statale, cosicché il Sindaco può fronteggiare comportamenti incivili con l’esercizio degli ordinari poteri di prevenzione, vigilanza, controllo e sanzionatori di cui dispone.” Secondo tale normativa tutti i cani, nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, devono: essere condotti al guinzaglio, che non deve essere più lungo di un metro e mezzo (può essere lasciato libero solo nelle apposite aree adibite a tale scopo); avere con sé la museruola, che deve essere messa solo in caso di “rischio per l’incolumità di persone/animali o su richiesta delle Autorità competenti” e raccogliere obbligatoriamente le deiezioni del cane (la Polizia Locale ha diritto di emettere una legittima sanzione se non siate forniti degli appositi sacchetti e paletta). Cartello si, cartello no: è proprio questa segnalazione di divieto con apposito cartello prevista nell’art. 83 (DPR n.320/54) che negli anni ha creato più di un fraintendimento, nonché vari ricorsi. Qualora un esercente volesse impedire l’accesso agli animali deve fare specifica richiesta al Comune sulla base di concrete esigenze di tutela igienico sanitaria. In caso di accoglimento dell’istanza, l’esercente dovrà apporre specifico avviso e, affinché il cartello sia valido, è necessaria la comunicazione all’Ufficio competente e deve riportare l’indicazione della normativa. Se il divieto d’accesso degli animali è previsto dal regolamento comunale vanno segnalati gli estremi del provvedimento nel cartello affisso all’ingresso del locale, inoltre il comune dovrebbe predisporre appositi spazi e punti di ancoraggio fuori dai negozi per la sosta degli animali a guinzaglio. Se non riporta gli estremi del provvedimento il cartello “IO NON POSSO ENTRARE” non è validè il cliente può non osservare la norma o chiamare la polizia ed esporre denuncia, quindi al momento se ci sono dei trasgressori questi non sono sicuramente né i commercianti né i proprietari di animali d’affezione.


SCUOLA – La Scuola dell’Infanzia di Acquapendente ha celebrato la giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. “Partendo”, sottolineano in una nota informatici i responsabili iniziativa, “dalla lettura del racconto “Riccio Lino e le gommolose”, i bambini e le insegnanti delle Scuole dell’Infanzia di Acquapendente ed Onano hanno riflettuto sulla tematica dell’amicizia, dell’accettazione delle diversità e dell’inclusione. Per sensibilizzare anche i genitori sulla necessità di approfondire la conoscenza delle problematiche legate all’autismo. I lavori prodotti dai bambini sono stati esposti all’ingresso della scuola. In entrambe le scuole l’iniziativa si è conclusa con il lancio simbolico di palloncini blu, messaggeri di amicizia e sostegno verso tutti i bambini del mondo. Si stima che 300-500 mila persone nel nostro Paese convivano con una forma di autismo e negli Stati Uniti stando ai dati del CDC, un bambino su 88 è colpito dall’autismo, numeri in crescita di dieci volte rispetto a 40 anni fa. L’autismo è una condizione che ha mille sfaccettature, rende molto difficile la vita dei pazienti e dei loro familiari e le cause sono ancora misteriose ed oggetto di studio. Con questa iniziativa aderiamo alla proposta ONU di puntare l’attenzione sulle sindromi dello spettro autistico, sulla ricerca, sull’assistenza e su quanto tante Associazioni in tutto il mondo si impegnano a fare quotidianamente per chi soffre di questa malattia”.


AMBIENTE – La Riserva Naturale Monte Rufeno, il Comune di Acquapendente, il Museo Naturalistico del Fiore e l’Istituto Omnicomprensivo Leonardo da Vinci di Acquapendente, presenteranno Lunedì 15 alle ore 21.30 e Martedì 16 Maggio alle ore 11.10 presso il Teatro Boni lo spettacolo “Questione di culex : la vera storia della zanzara”. Lo spettacolo di divulgazione scientifica “Studenti in rete contro la zanzara tigre” vedrà protagonisti il poeta parlante ed attore Roberto Mercadini e l’entomologo Ausl Romagna Claudio Venturelli: “Da Marzo scorso”, ci confidano in una nota informativa congiunta gli organizzatori evento, “è partito in via sperimentale un nuovo progetto educativo rivolto agli studenti delle Scuole Superiori di Acquapendente sulla base dell’esperienza maturata in alcuni Istituti Superiori della Regione Emilia Romagna (più di 600 studenti coinvolti) sulla problematica della diffusione della zanzara tigre. Per il progetto è stato elaborato un format diffuso nelle Scuole dell’intero territorio nazionale (www.zanzaratigreonline.it) e ripreso in ambito europeo nel progetto Life CONOPS (link al sito www.conops.gr). La presentazione del progetto avviene con la messa in scena dello spettacolo teatrale tratto dal libro “Questione di culex” di Claudio Venuturell e Marina Marazza, edito da De Agostini con la prefazione del premio Nobel Dario Fo. Il testo dello spettacolo è stato scritto da Roberto Mercadini e Claudio Venturelli (ambedue interpreti in scena) con la supervisione di Dario Fo proprio nella casa del Premio Nobel durante l’estate 2015. Nello spettacolo viene narrata la vicenda del virus Chikungunya che ha coinvolto il territorio romagnolo nell’estate 2007 con l’epidemia sviluppatasi a Castiglione di Cervia e del delicato rapporto zanzare-uomo, per offrire spunti importanti sulla conoscenza di questi insetti e sulle modalità di prevenire la loro diffusione ed i conseguenti rischi sanitari ad essi collegati. Con la capacità di Roberto Mercadini di divulgare la scienza divertendo gli spettatori e con la professionalità di Claudio Venturelli che è un entomologo che si occupa di zanzare da oltre 30 anni, lo spettacolo ha quindi anche uno scopo di sensibilizzazione dei cittadini ad un tema “pungente” che riguarda un po’ tutti. Il progetto si divide in due fasi principali fasi di lavoro con gli studenti che poi svolgeranno un “compito per le vacanze” nel quale raccoglieranno dati importanti sulla presenza delle zanzare nel territorio. La prima fase, svolta in classe con un percorso di dure ore per conoscere biologia ed abitudini delle principali zanzare presenti sul territorio e di quelle che, conseguentemente ai cambiamenti climatici, si rischia di importare in futuro. Inoltre viene sottolineata l’importanza fondamentale della partecipazione condivisa dai cittadini ed enti competenti nella sorveglianza e lotta a questi insetti, possibili vettori di malattie, per evitare che con i nostri comportamenti ne favoriamo la diffusione. La seconda fase si svolge negli ambienti frequentati dai ragazzi che parteciperanno all’iniziativa attraverso il programma alternanza scuola-lavoro. Durante la fase di monitoraggio del territorio i ragazzi verranno seguiti dagli operatori della Riserva Naturale Monte Rufeno per capire quali sono i possibili focolai di sviluppo delle larve di zanzare tigre, specie maggiormente impiantata nelle nostre aree urbane. Al termine delle attività a scuola gli studenti avranno le competenze necessarie a svolgere il ruolo di “detective dell’ambiente” e ad ispezionare i focolai larvali presenti nei loro giardini od in quelli dei loro vicini al fine di eliminarli, svolgendo in questo modo anche un’attività di educazione ambientale presso le famiglie, i vicini, i conoscenti e gli amici”.


INIZIATIVE – Da alcuni giorni i cittadini aquesiani possono veder sventolare dalla finestra del Municipio la bandiera della Croce Rossa. “Il Comune” si sottolinea in una nota informativa emessa, “ha accolto positivamente l’invito dell’Anci di esporre questa bandiera durante la settimana dedicata alla Croce Rossa riconoscendo a questa organizzazione il merito di un lavoro quotidiano di volontariato svolto accanto a chi soffre e a chi ha bisogno. Senza l’assidua attività sul campo di operatori e volontari anche l’azione pubblica nel sociale non sarebbe adeguata a far fronte alle esigenze delle fasce più deboli. Si tratta di una forma di ringraziamento della comunità intera verso tutti i nostri concittadini e le nostre concittadine, giovani e meno giovani, che dedicano tempo ed energie al volontariato e a prestare assistenza a chi è fragile e meno fortunato”.


AMMINISTRAZIONE – Archiviata la fase relativa alla presentazione al protocollo Centro Unico Committenza Comunità Montana Alta Tuscia Laziale delle offerte relative (N° 3 in totale), con apposita determinazione di area amministrativa l’Ente intercomunale sovracitato nomina la Commissione chiamata a giudicare la procedura di affidamento gestione Residenza Sanitaria Assistita Casa di Riposo San Giuseppe ubicata nel Comune di Acquapendente. Sarà formata dall’Architetto Pino Cruciani (Responsabile della CUC), Ingegnere Enzo Pietropaolo (funzionario ASL ROMA 3) ed Ingegnere Paolo Marziali responsabile Ufficio Tecnico del Comune di Latera e componente della conferenza dei tecnici della CUC.


INIZIATIVE – Nella mattinata di Domenica 7 Maggio, la Pro Loco di Acquapendente del Presidente Andrea “Trisse” Capraseca, presenta il secondo evento dell’iniziativa “…# aspettando i Pugnaloni”. Domenica 14 verranno infatti esposti i minicapolavori creati per l’occasione dagli alunni Scuola dell’Infanzia, Scuola materna, Scuola elementare con la supervisione di insegnanti e genitori. Per l’occasione il centro storico ospiterà le infiorate realizzate dai gruppi di Torre Alfina, Bolsena e Peperino in Fiore di Vitorchiano. Tra gli avvenimenti correlativi di giornata attività ludiche, gastronomia, mostre, esposizioni e mercatini.

 


SPORT: CALCIO – Con due vittorie ed una sconfitta in tre gare ufficiali, il comparto calcistico aquesiano supera ampiamente la sufficienza nell’ultimo week-end. Vittoria a tavolino nel Girone A Campionato regionale di Prima Categoria per la Virtus del Tecnico Giordano Serafinelli visto che l’ASD Velka Tarquinia calcio non si presenta sul proprio terreno amico dello Stadio “G.Cardoni”. Ultimo appuntamento stagionale Domenica 13 Maggio alle ore 11.00 quando sul terreno amico del “Dario Dante Vitali” (manto in erba) arriverà la SSD Bomarzo che ha superato a domicilio l’ASD Canepinese. Nella quarti di finale in gara unica di Coppa Provinciale Under 19 la Polisportiva Vigor Acquapendente del Tecnico Angelo Pagliacci supera a domicilio per 2-0 l’ASD Nuova Bagnaia (in rete Francesco Cecconi e Federico Bacchi) qualificandosi per le semifinali. Nel Girone A Campionato regionale di Eccellenza, infine, la Polisportiva Vigor Acquapendente del Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri viene sconfitta a domicilio nell’ultima di Campionato dalla ASD Compagnia Portuale Civitavecchia 2005. Nel 4-2 finale in favore dei tirrenici a segno per gli aquesiani Giacomo Mello Corbellini e Maico Colonnelli.


SPORT: CALCIO – Una vittoria, un pareggio ed una sconfitta in tre gare ufficiali non consentono al comparto calcistico giovanile Etruria calcio di raggiungere la sufficienza piena nell’ultimo week-end. Nel Girone B Campionato Allievi fascia b Comitato di Roma, l’undici allenato da Luca Fortuni supera a domicilio per 5-0 l’ASD Tevere Roma (doppietta per Lavdim Sulimani e reti singole di Giacomo Cincarelli, Davide Nardini e Gabriele Foscoli). Sabato 13 Maggio alle ore 15.00 ultima stagionale allo Stadio “Le Muracciole A” di Aranova (manto in erba sintetic) contro la locale ASD. Superpareggio casalingo nel Girone B per i Giovanissimi regionale fascia B di Danilo Casaccia che frenano la corrazzata AS Viterbese Castrense srl (1-1 con rete di Giuseppe Servignani). Sabato 13 Maggio alle ore 18.00 prevista trasferta allo Stadio Ripoli di Tivoli (erba sintetica) contro un locale CSS SSD ARL che ha sbancato per 4-1 il terreno di gioco dell’ASD Athletic Soccer Accademy. Nel Girone B Campionato Giovanissimi regionale, infine, l’undici allenato da Angelo Fioramanti viene sconfitto per 7-0 dal CSS Tivoli SSD ARL. Domenica 14 Maggio alle ore 09.00 chiusura stagionale sul terreno amico del “Dario Dante Vitali” (manto in erba) contro una SSD Spes Montesacro che ha travolto a domicilio per 10-2 l’ASD Valle del Tevere.


SPORT: CALCIO – Vittoria esterna senza sprecare neanche una goccia di sudore per la Virtus Acquapendente del Tecnico Giordano Serafinelli nel Girone A Campionato regionale di Prima Categoria. L’ASD Velka Tarquinia calcio, infatti, non si presenta allo Stadio amico G.Cardoni. Scontata quindi la ratificazione Comitato Figc del 3-0 a tavolino. Domenica 14 Maggio alle ore 11.00 chiusura stagionale per gli aquesiani sul manto amico del “Dario Dante Vitali” (manto in erba) contro il quotato SSD Bomarzo.


MEMORIAL CALCISTICO –  Il XXIV Memorial calcistico “A.Socciarelli – V Memorial D. Paris” organizzato da Polisportiva Real Azzurra Grotte di Castro ed Etruria calcio con il patrocinio del Comune di Acquapendente “lancia nella sesta sessione la sfida alle bizze metereologiche uscendone trionfante”. Tutte le cinque gare in programma sono infatti state portate a termine. Nella Categoria Giovanissimi 2004 Girone A si esaltano sotto la pioggia i padroni di casa dell’Etruria calcio di Mister Fioramanti (Iacopo Pezzini, Ferlicca, Mencio, Tommaso Pezzini, Preni, Passerini, Pepe, Ottaviani, Rappuoli, Campanile, Contadini, Ciacci, Burla, Pietrini, Foscoli, Belli, Urbani, Galli, Benetton, Bredi, Bambini, Sulijmani, Golini), che rifilano un 7-0 alla malcapitata Caninese del Tecnico Fiorentini (Amati, Bessarab, Bucci, Ciatti, Dobranici, Elmazi, Fagotto, Fracassi, Latini, Luzzi, Marini, Marnoni, Martinozzi, Montico, Ndiaye, Papacchini, Paris, Raspini, Rosato, Trombacco) raggiungendo con una giornata di anticipo la semifinale.. Più che le reti in se per sé (doppietta di Ferlicca, e reti singole di Tommaso Pezzini, Contadini, Burla, Benetton, Pepe) ad esaltare la mole di gioco svolto (26 occasioni da goal comprese le reti realizzate). Ad inaugurare le gare relative alla Categoria Esordienti 2005 la meritata vittoria del Barco Murialdina di Mister Boi (Ciucci, Enea, Pallotti, Barlozzetti, Branciaenti, Ceccobelli, Pallozzi, Bracagna, Febbraro) che supera per 3-0 la Giovanile Amiata del Tecnico Rosi (Fazzi, Montaucci, Gianneschi, Minucci, Bodron, Bindi, Marchini, Sani, Barrera, Fracassini, Bisconti, Anghel, Chimenti). La reti singole di Cercato nel secondo quarto e quelle di Febbraio e Ciucci nel terzo permettono di timbrare il “pass semifinale”con una giornata di anticipo. Lo stesso esaltante obiettivo è stato centrato nel medesimo raggruppamento dai padroni di casa della Real Azzurra alfa di Mister Luca Fortuni (Barbini, El Brychy, Bartolaccini, Pifferi, Nutarelli, Tascini, Valentini, Calvanelli, Carzedda, Bruti, Bellacima) che superano per 2-1 il Montefiascone di Mister Bellacima (Francesco Pescatori, Giacomo Pescatori, Maurizi, Fabrizi, Taddeo, Casalini, Cappabianca, Dal Dosso, Cecio, Santini, Governatori, Locane, Paoletti, Salmistraro). Le reti di Bartolaccini ed El Brycky premiano giustamente una squadra che soprattutto nel primo quarto (sette occasioni da rete) ratifica la propria superiorità. Per il Montefiascone rete al 18° del terzo tempo di Taddeo. Delusione in finale di sessione per la Real Azzurra beta dello stesso Luca Fortuni (Pacchiarotti, Marini, D’Orazio, Grassini, Agostini, Zanoni, Pietro Biserni, Paolo Biserni, Gabrielli, Berlucca, Tognarini, Giannetti) che ne raggruppamento B viene superata per 4-1 dalla Pianese di Mister Capone (Andrei, Alabay, Boffa, Delle Macchie, Forti, Magalotti, Pilia, Sbrolli, Sclano, Stolzi, Suke, Verdi, Zucca. La rete di Goracci al sesto del primo quarto e dieci limpide occasioni da rete in tutta la gara non sono purtroppo sufficienti a piegare una Pianese che nel momento più complicato si aggrappa alle prodezze del bomber Forti per poi concretizzare nel terzo ed ultimo quarto con la doppietta di Pilia e la rete di Magalotti tre delle quattro occasioni create.


MEMORIAL: 3^ GIORNATA – Condizioni meteo perfette fatto da scenario alle quattro gare calcistiche in programma per la terza giornata del XXV Memorial “A.Socciarelli” – V Memorial “D.Paris” organizzato da Polisportiva Real Azzurra Grotte di Castro ed Etruria calcio con il patrocinio del Comune di Acquapendente. Nel vernissage sessione in una gara valida per il Girone A Giovanissimi 2004 il Tuscania di Mister Vigna (Brizi, Cecchetti, Di Giovannantonio, Fani, Granieri, Iannone, Mattioli, Scala, Sensi, Vacca, Veruschi, Pasquarelli, Campetelli, Mencini, Sinani) supera meritatamente per 4-1 la Caninese del Tecnico Fiorentini (Amati, Bessarab, Bucci, Ciatti, Dobranici, Elmazi, Fagotto, Fracassi, Latini, Luzzi, Marini, Marnoni, Martinozzi, Montico, Ndiaye, Papacchini, Paris, Raspini, Rosato, Trombacco). Bomber Brizi (tris di reti per lu) e Fani lanciano in orbita una squadra che crea comprese le reti ben quattordici azioni goal. Quasi sempre in interdizione la Caninese che mette in mostra il goiellino Elmazi (sontuoso il suo scatto velocità a recuperare sul difensore nell’azione della rete). Regalano gioiosa adrenalina i piccoli portacolori locali della Real Azzurra 2009 guidati dal Tecnico Procenesi ( Mareschi, Nicoletta, Buzzico, Ronca, Giovanni Franci, Leonardo Franci, Freddiani, Nutarelli, Perosillo, Pifferi, Polacco) che inseriti sperimentalmente nel Girone A Categoria Pulcini 2008 impongono il pareggio alla formazione del Romeo Menti Allerona (Basili, Ceccantoni, Dondolini, Farina, Luciani, Picciolini, Prosperini, Rossi, Torello, Zaganelli, Passeri). Di un anno più grandi e con un paio di elementi fisicamente più sviluppati rispetto ai locali, gli umbri si destreggiano bene con la doppietta di Basili e la rete di Ceccantoni. Ci pensa il piccolo Polacco per la gioia di mamma Valeria e babbo Riccardo a realizzare una bella remuntada con un tris reti da incorniciare. Esordio extralusso nel Girone B della stessa Categoria per l’Orvietana del Tecnico Amendola (Quattranni, Belcapo, Marchino, Palmerini, Brigliozzi, Barile, Neri, Salvatore, Taddei, Cernati, Lanzalonga, Pepe, Battistelli, Kurbiel, Ambrosino, Prosperini, Rellini, Mottura) che rifila una goleada extralusso (risultato finale 7-0) al Pitigliano del Tecnico Pizzinelli (Tekeng, Grillo, Poscia, Stefani, Del Buono, Andreucci, Ferrazzi, Bicocchi, Marroni, Crociani). Sugli scudi Prosperini (tripletta per lui) seguito da Palmerini (doppietta) e dalle reti singole di Pepe e Kurbiel. Emozioni a go go nel finale per quanto riguarda la Categoria Pulcini 2007. Dove il Pitigliano di Ballanti (Bisconti, Bozgan, Cherubini, Emidi, Gubernatori, Iosif, Marroni, Ortenzi, Razzi, Santinami, Sartucci, Bartolini, Cruciani) supera per 4-3 la Polisportiva Teverina di Mister Corradini (Pigliavento, Ricciuti, Zerbi, Bellicioni, Moncelsi, Bargiacchi, Naruaez, Formiconi, Manuele Corradini, Bagiacchi). La doppietta di Razzi e le reti singole di Bartolini e Santinami che rispetto ai viterbesi ha un migliore approccio primo quarto che gli permette di aggiudicarsi il match. Sulla doppietta di Formiconi e la rete di Emanuele Corradini si sviluppa un inutile tentativo di rimonta viterbese che vive il miglior momento durante un finale match tutto alla garibaldina.


MEMORIAL: 4^ GIORNATA – Una minisessione di due gare caratterizza la quarta giornata del XXIV Memorial di calcio “A.Socciarelli – V Memorial D.Paris” organizzato dalla Polisportiva Real Azzurra Grotte di Castro e dall’Etruria calcio con il patrocinio del Comune di Acquapendente. In una gara valida per il Girone B Categoria Giovanissimi 2004, il Pitigliano di Mister Leonardo Zaganella (Brinzaglia, Celestini, Cencini, Cirilli, Crisanti, Crociani, Del Buono, Jacopo Ferri, Lorenzo Ferri, Fratini, Grillo, Illiano, Magrini, Merla, Ragnini, Reali, Ronca, Michele Zaganella, Foudal, Francesco Franci, Airinei, Arcangeli) supera meritatamente per 3 -2 il Barco Murialdina di Mister Valeri (Ambrosi, Sterpa, Enea, Santucci, Pierini, Curti, Menicacci, Serpieri, Moggi, Vecchioni, Galifi, Pallucca, Karchkadze, Andreozzi, Palmariello, Rossi, Lazmo, Cercato). La rete di Del Buono consacra un primo tempo toscano di migliore attitudine rispetto agli avversari di proporsi in zona goal (cinque azioni compreso il goal). Per i viterbesi la rete di Galifi ed un tiro respinto dalla traversa, In una ripresa con meno emozioni la doppietta toscana di Celestini e la rete a due minuti dalla fine di gara del viterbese Enea. Nel Girone A Categoria Esordienti 2006 in virtù soprattutto di un secondo quarto di spessore la Polisportiva Teverina del Tecnico Pantarelli (Muzi, Perazzino, Ferliconi, Zenobi, Durzo, Basile, Pelliccia, Mammarco, Brozzi, Tirinnanzi, Zanier, Cerquitelli, Corrradini, Zerbi, Ricciuti, Moncelsi, Materazzini), supera per 4-2 la Fonte Belverde (Bamonte, Cesaroni, Giubbilei, Goracci, Andrea Gori, Giovanni Gori, Galileo Meloni, Tommaso Meloni, Silvestri, Tiribocchi). Dopo una partenza lenta (reti di Silvestri ed Andrea Gori nell’arco di cinque minuti), i viterbesi ritornano in gara grazie a Cerquetelli e grazie alle reti dello stesso e di Pelliccia ribaltano lo score in un secondo quarto in cui riescono a creare sette occasioni da rete in diciotto minuti. Mentre i toscani stentano a creare gioco ancora Cerquetelli al secondo minuto di recupero del terzo quarto chiude definitivamente la contesa.


MEMORIAL: 5^ GIORNATA – Cielo plumbeo ma zero rischio pioggia, fa da corollario alla quinta giornata del XXIV Memorial “A.Socciarelli – D.Paris” organizzato dalla Polisportiva Real Azzurra Grotte di Castro e dall’Etruria calcio con il patrocinio del Comune di Acquapendente. Ad inaugurare la sessione (cinque gare in totale), la Categoria Esordienti 2006 in cui il Valentano supera per 2-1 il Barco Murialdina. Dopo un primo quarto conclusosi con il vantaggio rionale griffato Marziali, il team maremmano mette in gran luce Ferranti (doppietta per lui) e si aggiudica globalmente una gara equilibrata alla voce occasioni goal. A regalare spettacolo (due partite in contemporanea per le varie sessioni), le categorie dei più piccoli. In quella 2010-2011 sorriso vittoria per la compagine locale della Real Azzurra A di Mister Brinchi (Biondi, Carletti, Nardini, Palumbo, Pasquini, Poppi, Sabatini, Caprasecca, De Angelis, Felici, Corsini, Guidi, Olivi, Massella, Veracini, Pavia, Focarelli, Batella, Amato) che supera in una gara valida per il Girone A per 5-1 il Grotte Santo Stefano di Mister Burla (Gianmarco, Cipriano, Corsi, Marino Sforzini). In virtù di un roster numericamente superiore e quindi possibilità di effettuare turn-over a piacimento l’Etruria mette in mostra la coppia Guida-Olivi (una doppietta a testa) e l’eclettico Palumbo (una rete per lui). Soddisfazione ospite per Marino che mette a segno la rete della bandiera all’8 minuto del terzo quarto. In una gara valida per il Girone B l’Orvietana del Tecnico Falzaperna supera per 5-2 il Valentano di Mister Fiorentini che schierava per l’occasione Bandiera, Santi, Papacchini, Flacca, Magalotti, Gipsi, Barberino, Del Signore, Dumitru, Cabral, Sonno. Bomber Zappone (quattro reti per lui) e la rete di Tancredi ribaltano nel terzo ed ultimo quarto una gara che si era complicata per gli umbri grazie alla reti maremmane di Dumitru e Santi. Nella Categoria 2009 immediata esplosione vittoria nel Girone A per il Castelgiorgio di Mister Rapaccini (Tascini, Teti, Pinzi, Saleppico, Serranti, Mustafovski, Pasquini, Sergio Ofel, Giuliano Ofel) che supera per 9-0 la Caninese di Mister Paris (Alfieri, Cacace, Ciripicchio, Delle Cese, Horvat, Lupu, Marcoaldi, Melaragni, Paoloni). Protagonista principale di goleada Tascini (tre reti), seguito con due da Sergio Ofel e Pasquini e dalle marcature singole di Teti e Mustafovski. Nel Girone B esordio vincente del Chiusi (Del Vincio, Fè, Hoxha, Ernald Skuma, Dennis Skuma, Micheletti) che supera per 8-5 il Valentano. Magicamente mortiferi in zona goal i fratelli Skuma (quattro reti Ernald, tre reti Dennis) seguiti a corollario dalla rete singola di Del Vincio. Per i maremmani doppiette per Perazzi e Fabiani e rete singola di Mattei.


SPORT: CALCIO – Con la sconfitta casalinga per 2-1 contro l’A.C. Allerona (rete di Federico Galli) termina ai quarti di finale l’avventura della ASD SS Torrese nella Coppa amatoriale Afiaca 2016-2017. Nelle altre gare in programma affermazione per 2-0 dell’ASD Caffè Costanzi sul terreno del Gsd Ferentum e vittorie casalinghe per l’Edilizia Fanelli (4-1 sull’ASD Graffignano) e dell’ALL Matic Poranum (2-1 alla Stella Azzurra Alvianese). Le semifinali in programma da Venerdì 26 a Lunedì 29 Maggio vedranno di fronte A.C. Allerona contro ASD Caffè Costanzi e ALL Matic Poranum contro Edilizia Fanelli Castiglione in Teverina.


SPORT: CALCIO – Quarti di finale Coppa Provincia di Viterbo – Juniores Under 18 (gara unica) – sabato 6 maggio 2017

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE – ASD NUOVA BAGNAIA 2 – 0 (primo tempo 0 – 0)

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Poppi, Cecconi, Barzi (34° st De Angelis), Bigerna (37° st Mincini), Bedini, Illiano, Coccetti, Ceccolungo (7° st Ronca), Monachino, Rocchi (25° st Casaccia), Bacchi (28° st Belardi)

ALLENATORE: Pagliacci

ASD NUOVA BAGNAIA: Bernini (28° st Turelli), Morosini, Troili, Signore, Serafini, Bragaglia, Zito, Paparozzi (40° st Carafa), Di Luigi (25° st Verrucci), Panunzi, Palumbo

ALLENATORE: Bernacca

ARBITRO: Federico Lo Giudice Comitato di Viterbo

MARCATORI: 16° st Cecconi (PVA), 21° st Bacchi (PVA)

NOTE: Espulso 36° st Serafini (NB) con rosso diretto per fallo ritenuto eccessivamente duro. Ammoniti 22° pt Ceccolungo (PVA), 43° pt Morosini (NB), 30° st Belardi (PVA)

CRONACA – La Vigor supera una versione tattica armonica e ottimamente strutturata della Nuova Bagnaia planando morbidamente in semifinale. La gara si illumina subito al pronti via: Panunzi impegna dalla distanza Poppi mentre Coccetti spara alto sopra la traversa. All’intelligente tapin di Bacchi di poco fuori su punizione di Rocchi fanno eco due illuminanti verticalizzazione bagnaiole a premiare i tagli di Zito e Palumbo. Poppi legge tutto in largo anticipo e neutralizza. Sei conclusioni a rete Vigor poco velleitarie nell’arco di dodici minuti mandano in archivio il primo tempo. Le improvvise accelerazioni della coppia Ceccolungo-Cecconi e le geometrie di Ronca ad inizio ripresa aprono la scatola bagnaiola. Proprio Cecconi con furbo cross – pallonetto trova in posizione troppo avanzata Bernini. La conclusione di Rocchi fa da apripista al secondo goal di Bacchi (proteste della dirigenza ospite per una presunta posizione di fuorigioco). Passano solo due minuti e la protesta concede il bis. Palumbo viene a contatto al limite dell’area con Casaccia ma l’arbitro ritiene il contatto fisico regolare. Passano solo quattro minuti ed il bagnaiolo Zito si vede respingere sulla riga la sfera da Bedini. Prima di uscire Bacchi regala una delizia-conclusione, mentre il Bagnaia seppur in inferiorità numerica regala un finale da applausi. Per ben due volte il difensore Signore stacca sontuosamente di testa. La palla si perde fuori di poco. Sulle conclusioni ravvicinate di Zito e La Raffa Poppi si traveste da insuperabile.


SPORT: CALCIO – Campionato di Eccellenza (girone A) – 34^ giornata (domenica 7 maggio 2017)

Polisportiva Vigor Acquapendente – ASD Compagnia Portuale Civitavecchia 2005   2 – 4 (primo tempo 1 – 2)

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Palombi, Brizzi, Illiano, Laudani (12° st Bedini), Colonnelli, Surber, Coccetti (37° st Belardi), Ronca, De Souza, Mello Corbellini, Casaccia

A DISPOSIZIONE: Ceccolungo

DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE: Olimpieri

ASD COMPAGNIA PORTUALE CIVITAVECCHIA 2005: Superchi, Sacripanti (36° st De Falco), Giovani, Bevilacqua, Vincenzi, Boriello, Elisei, Blasi, Loiseaux (26° st Franceschi), Ruggiero, Leonardo (40° st Cherchi)

A DISPOSIZIONE: Chessa, Giambi, Poggi

ALLENATORE: Castagnari

ARBITRO: Nirintsalama T. Adriambelo (Roma 1), collaboratore 1 Nunzio Grasso, collaboratore 2 Maissimiliano Cirillo

MARCATORI: 2° pt Mello Corbellini (PVA), 9° pt Ruggiero (CP), 15° pt Loiseaux (CP), 23° st Bevilacqua (CP), 38° Colonnelli (PVA), 42° st Elisei (CP)

CRONACA – Al termine di una gara zero tatticismo e tutta divertimento la Compagnia Portuale viola il Dario Dante Vitali. Esplosione di goal pirotecnica nel primo quarto d’ora: eurorete di Mello Corbellini per la Vigor e micidiale uno-due civitavecchiese nel giro di sette minuti con la coppia Ruggiero-Loiseaux. Individualità tecniche di interessante caratura (Loiseaux, Giovani, Bevilacqua, Ruggiero ed Elisei tra i civitavecchiesi e Mello Corbellini, De Souza, Colonnelli, Surber in casa viterbese ) contribuiscono a qualificare lo spettacolo sportivo a livello di occasioni goal. Le reti di Bevilacqua (da strappa-applausi l’assolo di Ruggiero), la marcatura di Elisei e le soluzioni di Giovani e Sacripanti nella ripresa premiano un gioco Portuale che offre palle pregevoli a bomber Loiseaux che, seppur sempre nel vivo dell’azione sotto rete, pecca di precisione. Al ritorno dall’infortunio prova da dieci in pagella per il capitano aquesiano Colonnelli. Oltre alla rete su pronto ed intelligente assist de Souza una sfortunata traversa su punizione al 18°.

IL DOPOPARTITA – Titoli di coda su una mesta e sofferta annata calcistica aquesiana costellata da vicende extracalcistiche che hanno emesso influssi negativi determinanti sulla retrocessione. “In questa ultima gara stagionale disputata di fronte al pubblico amico”, sottolinea il Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri, “si sono affrontate due formazioni che non dovevano chiedere più niente alla classifica. Al di là del risultato finale è stata una gara tecnicamente e tatticamente onesta. Per quanto ci riguarda direttamente già da Gennaio sapevamo quale sarebbe stato il focus obiettivo da raggiungere. E cioè finire dignitosamente il Campionato al di là di un obiettivo salvezza che già allora appariva onestamente poco raggiungibile. Tutti in questi cinque mesi abbiamo effettuato sacrifici che ritengo di giudicare straordinari. Ringrazio soprattutto Maico Colonnelli, Luca Surber, Domenico Palombi, Giacomo Palombi, Giacomo Mello Corbellini, Vinicus De Souza, Giacomo Laudani per aver dimostrato affezione ed attaccamento a questa maglia. Un grosso plauso a tutti i giocatori della Under 19 che dopo aver raggiunto il terzo posto in classifica e la semifinale in Coppa di Categoria si sono messi a disposizione di questa causa. Disputando nel week end tra gare intere e spezzoni due gare in due giorni. Come Direttore Sportivo non posso non ringraziare i miei più fidi collaboratori. Che non sono venuti mai meno nel curare in maniera eccezionale tutto quanto fa logistica. Nella prossima settimana inizierà a delinearsi il futuro. Al di là delle chiacchiere da bar circolanti nelle ultime settimane, posso dire con sicurezza che la Vigor Acquapendente non ammainerà la propria bandiera, non porrà i titoli di coda alla propria gloriosa storia. Ci ritroveremo tutti attorno al tavolo con molta tranquillità per discutere sulle modalità di come ripartire dal Campionato di Promozione. Dopo tre anni di gran Campionati di Eccellenza in cui abbiamo messo in vetrina talenti e tecnici di ottimo spessore, scendiamo di livello. Ma personalmente spero fortemente che questo sia solo un arrivederci e non un addio.

a cura di Giordano Sugaroni

You must be logged in to post a comment Login