Montefiascone, quale futuro per Villa Serena?

Il Consiglio comunale di Montefiascone nella riunione del 31 marzo 2017 ha votato contro il rinnovo dei Patti Parasociali riguardanti la Soc. Villa Serena srl

Con questo voto i consiglieri di maggioranza del Comune di Montefiascone, sono riusciti a mettere a rischio posti di lavoro  e la tenuta del bilancio comunale.

Il voto contrario al rinnovo dei patti parasociali, che regolano i rapporti tra l’amministrazione comunale (51%) e i soci privati (Geres srl 49%) nella gestione della Soc. Villa Serena srl, ha fatto si che il socio privato abbia deciso di uscire dalla società, pretendendo la rescissione immediata del contratto in essere e la restituzione delle quote di capitale sociale versate al valore nominale, inoltre l’aumento del sovrapprezzo conseguente alla ricapitalizzazione della società ed  un indennizzo spettante per la chiusura anticipata rispetto alla data di scadenza del 2021, derivata dalla scelta del socio pubblico.

Le prime indiscrezioni indicano una cifra pari a 900.000 euro. Sicuramente l’intento era quello di adoperarsi per gli interessi della clinica e dei cittadini, ma il risultato potrebbe essere ben diverso, mettendo a rischio sia i 90 posti di lavoro e sia 170 anziani ricoverati, ed a questo si deve aggiungere l’esborso di circa 900.000 euro che andrà a ricadere sul bilancio comunale.

Noi non approviamo la scelta fatta dalla maggioranza in quanto riteniamo che quando si amministra il bene pubblico si debba  porre molta più attenzione, alle conseguenze economiche e sociali dirette ed indirette derivanti da ciascuna scelta politica.

Speriamo che la scelta fatta dal Sindaco Paolini, dal Presidente del Consiglio  Comunale e dai consiglieri di maggioranza abbia un suo progetto fondato, anche se per come sono andate le cose sembra aver dato al socio privato un assist clamoroso per andarsene da Montefiascone. Ora possiamo dire tutto ed il contrario di tutto, va comunque  ricordato che il socio privato fu cercato perché l’amministrazione di Villa Serena (ex ONPI) sotto la gestione pubblica creava delle consistenti perdite ogni anno.

Non va dimenticato che con la gestione del socio privato, la Soc. Villa Serena ha conseguito un incremento sia in termini di fatturato (dovuto al maggior numero di posti letto, grazie all’apertura del nuovo reparto RSA) sia in termini  di servizi prestati (passando da una accoglienza di 80 ospiti ad una gestione di 170 degenti) e garantendo un sostanziale incremento dei posti di lavoro passati dai 60 dipendenti della vecchia gestione (ex ONPI) ai 90 dipendenti attuali.

Tale riqualificazione ha consentito una rivalutazione della Società Villa Serena srl ad oggi stimata intorno ai 3.000.000 di euro. Riteniamo  che la gestione di una clinica/azienda come Villa Serena, necessiti una Governance qualificata e professionale  e non bisogna rischiare dandola in mano a gente inesperta e improvvisata.

La nostra forza politica, anche se non presente all’interno del Consiglio Comunale, sarà sempre vigile e pronta a portare all’attenzione dei cittadini e degli organi di competenza quelle pratiche che riterremmo non rispondere ai canoni di trasparenza e correttezza amministrativa.

Augusto Bracoloni – Coordinatore di Montefiascone “Noi con Salvini”

Non ci sono articoli correlati

You must be logged in to post a comment Login